domenica, 11 Aprile 2021

Avviato l’iter formale per la candidatura Unesco della Valle del Gela

Il Comune di Gela ha aderito al comitato per la candidatura Unesco dell’identità culturale della valle del gela. Si avvia così formalmente il lungo iter per l’esame della candidatura a Patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO dell’Identità Culturale della Valle del Gela.

Fiducioso si è detto il sindaco Lucio Greco secondo cui il progetto della candidatura arrecherà  vantaggio al territorio e rappresenterà un contesto nell’ambito del quale la collettività potrà sviluppare attività economiche, valorizzando il turismo culturale in questo particolare momento di ricerca di nuove direttrici di sviluppo per le popolazioni locali.

Per il dossier della candidatura il Comitato si avvarrà di personalità del mondo scientifico e della cultura, della consulenza scientifica dell’Università Unitelma la Sapienza di Roma e del Consiglio Nazionale delle Ricerche che già hanno dato la loro adesione al progetto.

I lavori di sintesi della candidatura dell’ Identità culturale della Valle del Gela riguarderanno la core zone e la buffer zone e saranno organizzati partendo dalle  testimonianze del Neolitico con le necropoli rupestri, i beni espressione della Magna Grecia, le testimonianze storiche dell’epoca romana e federiciana, i beni etnoantropologici ed i siti naturalistici della Valle del Gela, per poi proseguire con le  tracce dei valori universali della Pace ( Congresso di Pace nel 424 a.c ) e della Libertà (Operazione Husky dello Sbarco degli Americani ) ed a seguire con i riti religiosi, le tradizioni popolari e l’enogastronomia del territorio .

Per sostenere finanziariamente il progetto, sarà lanciata la campagna di marketing ed il crowdfunding ( raccolta fondi ), nella consapevolezza che la candidatura dell’Identità culturale della Valle del Gela parte dalla gente e quindi si vuole puntare sul sostegno “ dal basso” sia economico che di opinione pubblica.

News Correlate