sabato, 5 Dicembre 2020

Capo d’Orlando, tra due anni il porto turistico sarà realtà

Firmato accordo tra Lombardo e il sindaco. Ora si attende la ratifica del Consiglio

Svolta storica per avviare i lavori nel porto turistico di Capo d'Orlando. Venerdì 30 ottobre, il presidente della Regione, Raffaele Lombardo e il sindaco di Capo d'Orlando, Enzo Sindoni, hanno firmato l'Accordo di Programma. A questo punto la palla passa al Consiglio comunale di Capo d'Orlando che entro trenta giorni dovrà ratificarlo.
Gli ostacoli, a questo punto, sembrano essere superati: i fondi necessari ci sono, da un lato i privati dell'Ati e dall'altro un finanziamento statale di 7,5 milioni; l'iter progettuale è completo e così non mancherebbe altro che la pubblicazione del decreto regionale sulla Gazzetta Ufficiale, atteso entro fine anno.
Il costo totale del completamento del porto di San Gregorio si dovrebbe aggirare sui 30 milioni di euro ed i posti barca garantiti saranno da 600 a 650. La gestione della struttura spetterà per quarant'anni alla neo società "Porto di Capo d'Orlando Spa".
Secondo le previsioni, considerato che l'impresa per contratto ha ventiquattro mesi di tempo per concludere i lavori di completamento, il cantiere dovrebbe chiudere battenti tra la fine del 2013 e gli inizi del 2014. Sul nome da dare alla struttura, il sindaco spinge per "il Porto delle Eolie".

News Correlate