lunedì, 17 Maggio 2021

La Strada degli Scrittori tra educational, borse e cartellone eventi

 

La Strada degli Scrittori prende forma: è già un prodotto di turismo esperienziale didattico-culturale e un cartellone unico di eventi lungo un anno intero. Un passo concreto è stata la riunione che si è svolta a Racalmuto nella sede della Fondazione Sciascia, per la strutturazione di un programma di eventi di 12 mesi e l’elaborazione di un progetto di sviluppo condiviso.

L’attenzione è stata focalizzata sugli obiettivi di breve periodo, come la partecipazione al Salone italiano dell’Educazione e alla Borsa del turismo studentesco e scolastico, in programma dal 5 al 7 novembre a Genova, unico evento italiano per la promozione dei viaggi di istruzione e della mobilità giovanile. Inoltre, in calendario c’è anche l’educational del prossimo 19 novembre con cento dirigenti scolastici e operatori turistici del mercato siciliano a Racalmuto. Inoltre, è stata fatta anche una prima stesura di un cartellone unico della Strada degli Scrittori, comprendente ricorrenze ed eventi, seminari e convegni, spettacoli e vari momenti di intrattenimento, premi e concorsi, proposte di fruizione e attività innovative, con un obiettivo comune: articolare un’offerta di sistema che si proponga al mercato quale esperienza di fruizione didattico-culturale per tutto il corso dell’anno e grazie a una programmazione largamente anticipata.

Al tavolo tecnico operativo della Strada degli Scrittori, coordinato da Felice Cavallaro e organizzato dal Distretto Turistico regionale Valle dei Templi, hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco di Racalmuto Emilio Messana; il dirigente generale dei Beni Culturali della Regione Siciliana, Rino Giglione; il presidente del Distretto turistico, Lillo Firetto; l’amministratore e il direttore del Distretto, Gaetano Pendolino e Enzo Camilleri; il direttore del Parco archeologico della Valle dei Templi Giuseppe Parello.

News Correlate