martedì, 22 Settembre 2020

Marsala si candida a Città europea del vino per il 2013

La proposta lanciata all’incontro con le aziende premiate alla ‘Selezione del Sindaco’

Marsala si candida a "Città europea del vino" per il 2013. "È necessario mettere assieme le forze per raggiungere un obiettivo comune: fare di Marsala l'eccellenza europea nel settore del vino per il 2013 e, da qui, lavorare per rilanciare questo importante e vitale comparto della nostra economia" ha detto il sindaco di Marsala, Giulia Adamo, durante l'incontro con i rappresentanti delle aziende marsalesi – Alagna, Cantina Sociale Uvam, Donnafugata, Fina Vini, Francesco Intorcia, Gorghi Tondi e Pellegrino – che hanno ottenuto riconoscimenti al concorso enologico "Selezione del Sindaco", promosso dall'associazione nazionale Città del Vino.
"È un obiettivo che possiamo raggiungere – sottolinea l'assessore Giovanni Sinacori, con delega alle Attività produttive – Marsala, meta dell'enoturismo, deve investire molto sulla valorizzazione dei nostri prodotti enologici che, pur continuando a riscuotere successi nei mercati nazionali ed esteri – aggiunge Sinacori – necessitano di importanti iniziative istituzionali finalizzate alla promozione dei vini e del territorio, nonché all'incremento economico di tutta la filiera". All'incontro sono pure intervenuti gli assessori Patrizia Montalto ("un progetto ambizioso che aumenta il flusso turistico") ed  Eleonora Lo Curto ("presenteremo adeguati progetti per finanziarie talune iniziative"). Si è comunque trattato di una riunione propedeutica per il lancio della candidatura RECEVIN, cui hanno già dato la propria adesione tecnici ed operatori, nonchè rappresentanti di enti istituzionali e del settore vinicolo. "L'ulteriore passo – ha concluso Sinacori – è la costituzione di un Comitato aperto a quanti potranno dare il proprio valido contributo a sostegno dell'iniziativa, seguendone la nascita e le importanti fasi di realizzazione e sviluppo".      

News Correlate