mercoledì, 23 Giugno 2021

Sciacca, via alla stagione all’insegna di un turismo sostenibile ed esperienziale

Verranno inaugurati domenica 30 maggio i dieci infopoint diffusi di Sciacca, dieci spazi della vita quotidiana, dal tabaccaio al negozio di tessuti, dall’artigiano al circolo nautico e all’agenzia viaggi che diventano dei veri e propri infopoint per consigliare il turista, fornendo mappe e brochure relative ai luoghi da vedere o alle esperienze da fare. Spazi attrezzati per poter comunicare in tutte le lingue del mondo grazie a traduttori simultanei. Spazi che godranno di uno speciale orario di apertura che inizia alle 7 di mattina con il bar e chiude alle 2 di notte con il pub.

Oggi, infatti, chi arriva a Sciacca viene accolto dalla Comunità della Città dei 5 Sensi dove artigiani, commercianti, ristoratori, guide e tanti semplici cittadini, con competenza e passione, hanno organizzato un insieme di esperienze e di ospitalità dedicate al visitatore. La rivoluzione alla base del progetto è che tutti coloro che fanno parte della Comunità si aiutano e sostengono l’uno con l’altro, mossi da un’unica visione: accogliere il turista come fosse un cittadino temporaneo in un ambiente curato nei dettagli e intriso di narrazione. Una comunità che si è preparata per due anni e adesso inaugura la propria sede all’interno di una torre del Cinquecento. Lì dove oggi sorge una delle cinque porte antiche della città a cui il Museo Diffuso dei 5 Sensi di Sciacca ha dedicato il simbolo. Un simbolo di apertura e di accoglienza in quello che per secoli era un luogo di difesa.

Assieme alla sede viene anche inaugurata una piattaforma digitale www.sciacca5sensi.it che racchiude in sè le varie anime operative e narrative di questo progetto: un sito turistico che racconta il meglio da visitare della città di Sciacca; la possibilità di prenotare e acquistare camere da letto, pasti o esperienze offerti dalle tante strutture aderenti al patto di comunità; un marketplace per acquistare online i prodotti del territorio, i manufatti degli artigiani, i kit dei cuochi e tutto quello che può essere creato o raccolto sul luogo. Tutto viene condiviso con
chi arriva da fuori. Soprattutto offrendo esperienze sensoriali in modo da lasciare al “cittadino temporaneo” un ricordo indelebile della sua permanenza a Sciacca. Un museo da vivere anche attraverso itinerari e percorsi consigliati in base alla proprie esigenze, una città da scoprire ed esplorare anche grazie ad audioguide gratuite che raccontano luoghi ed esperienze da non perdere.

http://www.sciacca5sensi.it

News Correlate