martedì, 20 Aprile 2021

Sortino si candida a comune gluten free friendly

Fare turismo accessibile vuol dire anche accogliere al meglio i celiaci e chi è intollerante al glutine. E Sortino, in provincia di Siracusa, città che negli ultimi anni si è distinta per essere particolarmente all’avanguardia nel comparto del turismo accessibile si candida a diventare ‘comune gluten free friendly’. Il 16 e il 17 settembre, piazza Verga a Sortino farà infatti da scenario alla manifestazione “Gluten Free Days” dedicata alla tematica della celiachia, voluta dal sindaco Vincenzo Parlato, nell’ambito del programma di educazione sanitaria e promozione della salute denominato “Spazio Cittadino”, organizzata in partnership con l’Asp di Siracusa, l’Associazione Italiana Celiachia, CNA e Federfarma.

“L’evento Gluten Free Days nasce dall’idea di rendere Sortino, Comune conosciuto per il pizzolo e il miele, un comune gluten free friendly – ha spiegato il sindaco Vincenzo Parlato -, capace di accogliere i celiaci e chi è intollerante al glutine in ogni sua attività. Da qui l’idea di stimolare e sensibilizzare il mondo della ristorazione in ogni suo aspetto, ristoranti, pizzerie, gelaterie, bar e pub sulla celiachia, per dare modo ai celiaci di condurre, anche fuori casa, uno stile di vita senza restrizioni, perché il cibo è convivialità e chiunque deve avere la possibilità di viverlo serenamente e in modo sicuro”.

Nel corso delle due giornate sono in programma convegni, stand con la partecipazione di numerose aziende specializzate nella produzione e lavorazione di prodotti per celiaci anche di fama nazionale, show cooking con chef professionisti nella preparazione e manipolazione di alimenti per celiaci, degustazioni ed incontri formativi per operatori del settore alimentare.

Sempre in piazza Verga, alle 18 di sabato 16 settembre, si svolgerà il convegno “Celiaci si nasce?”, un incontro sull’importanza della diagnosi precoce della celiachia mentre domenica, alle 10, nel Palazzo Comunale, si svolgerà un incontro informativo per gli operatori della ristorazione sulla normativa per la preparazione e somministrazione degli alimenti senza glutine. Seguiranno cooking show, spettacoli di musica, canti e racconti della tradizione popolare, con inizio alle ore 21, “Canti e cunti di mare”.

“Il turismo sta evolvendo e diventando un settore sempre più trasversale e complesso – ha evidenziato la vice presidente nazionale CNA Turismo Masha Iangliaeva Gallitto -. Le richieste del mercato e le nuove ‘prime necessità’ dei nostri ospiti ci obbligano a dare un peso sempre maggiore ai servizi e all’accessibilità del nostro territorio. Il turismo Gluten Free è una realtà a cui dare il giusto peso e il nostro compito sta nel sensibilizzare tutti gli operatori siciliani della ristorazione e del turismo al rispetto delle esigenze dei viaggiatori e dei cittadini”.

News Correlate