lunedì, 28 Settembre 2020

Turismo per tutti ancora vincente a Siracusa, successo per vacanza giovani sordi

Si è rivelata un successo la X edizione della Vacanza Studio del Comitato Giovani Sordi Italiani, che si è svolta a Siracusa dal 27 agosto al 3 settembre 2017 e ha coinvolto 30 giovani sordi provenienti da tutta Italia. Nei giorni trascorsi insieme, i partecipanti hanno potuto confrontarsi in maniera costruttiva su tematiche importanti tra cui il modo di vivere la propria sordità, il valore della comunità sorda e la conoscenza di se stessi tramite seminari, workshop e lavori di gruppo.

Tra i siti culturali e turistici visitati il Parco Archeologico Neapolis, il Tempio di Apollo, Ortigia, Piazza Duomo e il Castello di Maniace; Ferla con la Chiesa di Sant’Antonio Abate, la Chiesa di San Sebastiano, il Centro Ecoambiente, il Centro Olistico Comunale, il primo d’Italia; Sortino con il Museo Civico dell’Opera dei Pupi, la Casa Museo dell’Apicoltura Tradizionale e l’Antiquarium Medievale;le necropoli rupestri di Pantalica ,  Noto con la Porta Reale, il Palazzo Ducezio, la Cattedrale, la Basilica minore di San Nicolò, il Teatro Comunale, Corso Vittorio Emanuele, Via Nicolaci, il mare di San Lorenzo e Marzamemi. La piena accessibilità sensoriale dei tour è stata garantita da due interpreti LIS dell’ente Sordi di Siracusa.

Bernadette Lo Bianco, presidente dell’associazione “Sicilia turismo per tutti”, esprime grande soddisfazione per il grande successo di questo evento turistico e culturale e soprattutto per il grande gioco di squadra realizzato tra gli amministratori pubblici ed i protagonisti della realtà culturale e turistica di Siracusa e provincia.

“L’ennesima dimostrazione – sottolinea – che l’impegno profuso per migliorare sempre di più la qualità dei servizi offerti per lo sviluppo del turismo accessibile incrementa la capacita di attrarre flussi notevoli di turisti con esigenze speciali. Infine, per Bernadette Lo Bianco, “la Sicilia è destinata a diventare un’eccellenza del turismo accessibile ed è stato importante che i partecipanti alla vacanza-studio abbiano deciso di visitare Siracusa e gli  altri comuni Unesco perché la loro esperienza, una volta tornati in sede, sarà trasferita a tutta la comunità sorda italiana, sia direttamente che attraverso i social, che per loro rappresentano un importante strumento di comunicazione”.

L’iniziativa è stata fortemente voluta e realizzata grazie al supporto e alla collaborazione del Vice sindaco di Siracusa Francesco Italia, del presidente dell’associazione “Sicilia turismo per tutti” Bernadette Lo Bianco, dell’assessore alla Viabilità Salvatore Piccione, della direttrice del Polo regionale di Siracusa Mariella Musumeci,  del presidente Guide Turistiche di Siracusa Carlo Castello, del sindaco di Sortino Vincenzo Parlato, dell’assessore al Turismo, Giusi Solerte e l’assessore alla Cultura Frankie Terranova di Noto, del sindaco, Michelangelo Giansiracusa, e l’assessore del Turismo Floriana Raudino di Ferla, delle sezioni provinciali Cgsi di Siracusa, Catania, Palermo, Ragusa e Trapani, dal Consiglio regionale Ens Sicilia e dalle sezioni provinciali Ens di Catania, Messina e Siracusa.e di tanti sponsor come Beldì, Mondo Grafica, Polara, Unieurocity, Monile, Lol Hostel, che anche con piccoli contributi hanno partecipato alla buona riuscita della vacanza studio.

News Correlate