giovedì, 22 Ottobre 2020

A Enna è tempo di car-sharing

Sbarca anche a Enna il servizio Car Sharing promosso dall’Amat, l’azienda di trasporto pubblico locale di Palermo. Alla presenza dei sindaci di Palermo, Leoluca Orlando, e di Enna, Maurizio Dipietro, dell’amministratore unico dell’Amat, Michele Cimino, è stata firmata la convezione che attiva il servizio di Car Sharing gestito dall’Amat Palermo che si è assicurata il servizio di mobilità sostenibile, dopo essersi aggiudica la manifestazione di interesse per l’attivazione del servizio pubblicata dal Comune di Enna. Il car Sharing è già attivo in Sicilia nelle città di Palermo, Trapani, Monreale, Alcamo e Castellammare del Golfo, presso gli aeroporti di Palermo Falcone e Borsellino e Trapani Birgi.
Saranno in tutto dodici le zone parcheggio riservate al Car Sharing: sei a Enna alta (piazza Coppola, piazza Vittorio Emanuele, piazza Giovanni XXIII, via IV Novembre, via Diaz – palazzo di Giustizia e Castello di Lombardia); cinque a Enna bassa (piazza Bellini, via Unità d’Italia, Unikore – via Ingrà – Rettorato, Unikore – via delle Olimpiadi, Perugia – viale dei Miti); una postazione anche nella strada Provinciale 3, alla stazione ferroviaria.
“La qualità della città è il biglietto da visita di una città – ha detto Orlando – la mobilità che porta ad accogliere i migranti ma anche i turisti, che porta ad accogliere investitori, operatori economici. L’Amat, seguendo le indicazioni dell’amministrazione comunale, ha ritenuto fosse strategica la presenza del car sharing a Enna”.
Le auto del Car Sharing si potranno sostare gratuitamente nelle aree a pagamento, circolare liberamente anche nei giorni in cui siano previste limitazioni al traffico, avere libero accesso nelle zone a traffico limitato (Ztl) e libero transito nelle eventuali corsie riservate ai mezzi pubblici.
“Con l’arrivo del Car Sharing – ha detto il sindaco di Enna – abbiamo fatto un altro passo nella direzione di una città più vivibile. Enna ha dei problemi logistici, determinati dal fatto che gli spazi del centro storico sono immodificabili, e quindi anche la mobilità ne risente. Problemi che abbiamo cercato di risolvere – conclude Dipietro – attraverso il sistema delle navette, e adesso anche con il Car Sharing, rivolto particolarmente a studenti, cittadini e turisti, per spostarsi più agevolmente in  città”.
“Siamo felici di poter attuare un progetto di grande innovazione che collega Enna a Palermo – ha detto il presidente dell’Amat, Michele Cimino – Così come ha fatto l’amministrazione comunale di Enna, ci auguriamo che altri Comuni possano fare lo stesso. Enna è anche una città universitaria, e quindi mi auguro che proprio i giovani siano i primi a vivere l’esperienza delle auto condivise”.
Nella foto, da sinistra: Biagio Scillia (assessore alla Mobilità di Enna), Leoluca Orlando (sindaco di Palermo), Maurizio Dipietro (sindaco di Enna), Michele Cimino (amministratore unico dell’Amat spa), Domenico Caminiti (direttore del servizio Car Sharing Amat)

News Correlate