martedì, 3 Agosto 2021

In treno storico direzione Tusa e Castelbuono

Il treno dell’arte partirà da Palermo Centrale per raggiungere Tusa domenica 11 ottobre accogliendo i viaggiatori in carrozze d’epoca. Il viaggio si inserisce nel calendario dei “I treni storici del Gusto” promossi dall’assessorato al turismo della Regione Siciliana e Fondazione FS.

Alle 10.05 la partenza dal capoluogo siciliano. Sul treno storico, durante il percorso, Slow Food Sicilia racconterà il territorio attraverso le sue tradizioni e i prodotti enogastronomici più rappresentativi del territorio quali le susine bianche di Monreale, il mandarino tardivo di Ciaculli, l’oliva minuta, lo sfincione bianco (focaccia condita con la cipolla) la provola delle Madonie e dei Nebrodi e il miele dell’ape nera sicula (razza autoctona). Nel territorio dei Nebrodi una razza animale é diventata presìdio Slow Food, il suino nero (razza autoctona allevato allo stato semi brado). Le guide turistiche, a cura del Dipartimento regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, racconteranno il territorio attraverso le sue eccellenze di interesse storico, artistico, architettonico e culturale.

L’arrivo alla stazione ferroviaria di Tusa è previsto per le 11.32. Qui i passeggeri verranno condotti dalle guide turistiche alla scoperta del borgo marinaro e successivamente trasferiti in bus a Castelbuono. Durante la permanenza i viaggiatori avranno a disposizione del tempo libero per eventuali acquisti e/o consumazioni nei tipici locali della cittadina. Alle 15.00 è previsto il trasferimento in bus per la visita guidata dell’area archeologica di Halaesa Arconidea, antica città siculo-greca fondata alla fine del V sec. a.C. (403 a.C.). Alle 17 trasferimento presso la stazione ferroviaria di Tusa dove la partenza per Palermo è prevista per le 17.30 con arrivo alle 18.51 alla stazione centrale di Palermo.

Biglietto al costo di 20 euro.

News Correlate