mercoledì, 19 Gennaio 2022

Lampedusa, sindaco lancia appello per collegamento aliscafi

“Da dicembre 2014 Linosa e Lampedusa non hanno gli aliscafi per collegare le isole tra di loro e l’arcipelago con la Sicilia. In questo momento le Isole Pelagie sono collegate con la Sicilia e tra di loro esclusivamente con una nave, unico cordone ombelicale per ogni necessità di approvvigionamento e continuità territoriale”. È quanto ha denunciato Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa in una lettera indirizzata al ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e al governatore siciliano Rosario Crocetta.    

“Per 6 mesi i linosani sono stati condannati all’isolamento pure da Lampedusa. In estate, gli aliscafi per Linosa e per Lampedusa sono indispensabili anche per il turismo. Siamo le isole più lontane d’Italia e quelle più svantaggiate d’Europa, la Regione aveva bandito più volte la gara per darci gli aliscafi lo scorso inverno, ma le gare sono andate deserte, perché gli armatori siciliani si sono ammutinati.

Perché? – si chiede il sindaco – Le gare vanno deserte per il monopolio e perché il monopolio sinora ha intascato rimborsi per il carburante anche per tutte le corse annullate per le avverse condizioni meteomarine. Truffe milionarie che sono andate avanti per un decennio.

Voglio chiedere al presidente della Regione Siciliana e al ministro della mobilità – ha concluso – quanto spendono le altre Regioni per garantire servizi efficienti e moderni per la continuità territoriale dell’Isola d’Elba, del Giglio, di Ischia, di Capri, di Ponza….? E nello stesso tempo, mi rivolgo a tutti gli armatori di buona volontà. A quelli che non hanno mai incassato denaro pubblico non dovuto”. 

News Correlate