venerdì, 18 Settembre 2020

Travelexpo rilancia: la XXII edizione dal 25 al 27 settembre 2020

Si concretizza #RIPARTIORA, l’hashtag lanciato da Travelexpo come segnale per stimolare il mercato a riprendere l’attività turistica in occasione della preview che si è svolta all’Hotel Costa Verde di Cefalù i primi giorni di luglio. Adesso, superata questa fase, Travelexpo entra nel vivo e programma la ventiduesima edizione nelle date dal 25 al 27 settembre 2020, ancora a Città del Mare di Terrasini, sempre più rinnovata nei suoi ambienti grazie agli investimenti effettuati dal gruppo alberghiero CDS Hotels.

Travelexpo ha infatti dato una carica di ottimismo alla vigilia della stagione turistica più complessa a cui abbiamo mai assistito. Per i partecipanti si è trattato di un primo risultato lusinghiero sul piano del business, ma principalmente sul piano motivazionale ed emozionale. Per questo la nuova edizione di Travelexpo punta a segnare l’avvio della rifondazione del sistema turistico e di un nuovo modello di fare impresa.

Una Borsa B2B dedicata esclusivamente agli operatori della filiera turistica che, in concomitanza con la Giornata Mondiale del Turismo, darà l’avvio a quella che, si spera, possa essere la stagione turistica più lunga di sempre. “Sedici mesi no-stop – spiega Toti Piscopo, patron di Travelexo – per recuperare il tempo perduto, in cui dovremo abituarci a convivere con il virus che tende a modificare anche il sistema genetico del modo di fare turismo, mutuando e contaminando abitudini e consuetudini di chi produce e chi consuma viaggi e vacanze”.

Questa ventiduesima edizione di Travelexpo punta a confermarsi come laboratorio di analisi e sviluppo delle dinamiche, incubatore e motivatore per le imprese e per i professionisti del turismo sia del pubblico che del privato. Un appuntamento strategico, quasi una grande start-up, per rifondare insieme un nuovo modello di organizzazione e favorire la ripresa del business su basi più produttive e più consolidate.

Travelexpo non si pone più solo come vetrina ma come struttura di riferimento per gli operatori pubblici e privati dell’outgoing e sempre più dell’incoming. Un laboratorio stabile per individuare una più ampia progettualità alla luce delle dinamiche di cambiamento che sono intervenute sul mercato, anche alla luce della recente emergenza sanitaria.

La manifestazione è inserita dall’Assessorato al Turismo della Regione Siciliana tra gli appuntamenti strategici del settore a cui partecipare. Gode del patrocinio del Comune di Palermo e per il terzo anno consecutivo dell’ENIT. A tali riconoscimenti pubblici, dalla scorsa edizione, concorrono paritariamente Confcommercio Sicilia, Confesercenti Assoturismo, Sicindustria Federturismo, e da quest’anno Unioncamere.

News Correlate