sabato, 12 Giugno 2021

L’estate della ripresa, boom di prenotazioni aeree: Sicilia in testa

Con l’aumentare delle temperature e con l’arrivo del “green pass”, cresce anche la voglia di viaggiare. Come emerge dai dati raccolti da Volagratis.com, le prenotazioni dei voli (nella settimana 10-16 maggio) sono aumentate dell’86% rispetto a metà aprile (12-18 aprile) mentre quelle degli hotel fino al 129%. In quest’ultimo caso le cifre superano addirittura quelle pre-Covid e, in alcune settimane di aprile, sono state raddoppiate le prenotazioni rispetto allo stesso periodo del 2019.

“I dati non sono ancora come quelli di un anno ‘normale’ quale il 2019- spiega Davide Mara, Market Director Italy & Spain – ma le differenze si stanno riducendo: dal -90% di gennaio registriamo ora un -42%. Senza dubbio il mercato sta cambiando e stanno nascendo nuove tendenze, ma il desiderio di tornare a viaggiare è forte. Al momento le prenotazioni confermano quanto accaduto anche la scorsa estate, cioè che i nostri clienti favoriscono i viaggi in Italia: in particolare, la Sicilia e le isole in generale sono le destinazioni più prenotate, sia per quanto riguarda i voli che gli hotel e i pacchetti. Allo stesso tempo, stiamo notando una domanda interessante anche per altri Paesi, Grecia e Spagna in primis”.

Dunque, anche quella del 2021 sarà un’estate “italiana”: secondo Volagratis.com, infatti, il 58% degli italiani sceglierà una destinazione all’interno dei confini nazionali, segnando un interessante aumento rispetto al 2019 quando a scegliere l’Italia era il 30% dei viaggiatori (prenotazioni effettuate in aprile-maggio, partenze in estate). Allo stesso tempo però rispetto al 2020 si nota un aumento relativo anche alle prenotazioni internazionali, passate dal 31% del 2020 al 42% di quest’anno, con Spagna e Grecia sul podio.

Volagratis.com conferma inoltre come il mare e le isole mantengano, anche quest’anno, un posto d’onore nel cuore degli italiani: la Sicilia, infatti, guida tutte le classifiche delle prenotazioni, mentre la Sardegna è sul podio per quanto riguarda voli e pacchetti. Superando i confini nazionali, a farla da padrone sono le isole spagnole e greche.

A confermare l’estate tricolore anche i dati relativi ai “voli”, che vedono l’Italia guidare la classifica delle nazioni più gettonate, con quasi il 60% delle prenotazioni. Netto il distacco con gli altri due Paesi con i quali condivide il podio: Grecia (12%) e Spagna (11%). Seguono Albania, Romania, Portogallo, Francia, Malta, Germania e Ucraina.

Anche per quanto riguarda le singole destinazioni, Volagratis.com segnala la rivincita del Belpaese con una Top 10 dedicata ai voli quasi interamente tricolore. In testa la Sicilia, con Catania (11%), Palermo (9%) e Lampedusa (3%), seguita dalla Sardegna, rappresentata da Olbia (7%) e Cagliari (5%). Seguono Brindisi, Milano, Lamezia Terme, Ibiza, Bari e Barcellona.

Decisamente internazionale è invece la classifica delle prenotazioni dei pacchetti “volo+hotel”: in questo caso infatti gli italiani premiano le Baleari con Maiorca che, con il 9% delle preferenze, si piazza al primo posto sorpassando sia Sardegna (8%) che Sicilia (7%). La Spagna colora la Top 10 anche con Barcellona (5%), Ibiza (4%) e Fuerteventura (3%), mentre la Grecia conquista due posti con Creta (4%) e Santorini (3%). Anche il Mar Rosso torna a farsi spazio con due destinazioni da sempre amate dagli italiani: Sharm El Sheikh e Marsa Alam (entrambe al 3%).

La classifica dedicata agli “hotel” è al 90% tricolore, con la Sicilia incoronata ancora una volta come Top destination (13% delle prenotazioni). Quando si tratta di soggiorni, però, l’interesse dei viaggiatori non conosce limiti geografici e spazia dal mare alla montagna, passando per le città d’arte, raggiungibili più facilmente anche in auto e in treno. In classifica, infatti, compaiono le onde di Puglia e Sardegna e le altezze del Trentino Alto Adige con l’8% di prenotazioni, seguite da Riviera Romagnola, Liguria, Toscana, Basilicata e Calabria. Chiude la Top 10 l’isola di Creta.

La situazione di incertezza legata alla pandemia ha fatto emergere nell’ultimo anno sempre di più la tendenza alle prenotazioni last-minute: una pratica che sembrerebbe confermarsi anche per l’estate 2021. Secondo Volagratis.com il 65% delle prenotazioni hotel e il 53% delle prenotazioni voli effettuate ad inizio maggio sono infatti relative alle partenze per la seconda parte di maggio o per giugno, periodo che coincide anche con la fine dell’anno scolastico. La media generale si attesta quindi a 6 settimane di anticipo.

Tuttavia, gli italiani cominciano a ritrovare la fiducia e la tranquillità nell’organizzare le vacanze: a dimostrarlo il fatto che il 62% dei pacchetti turistici sono relativi a partenze per i mesi di luglio e agosto, quindi bloccati con un anticipo che va dalle 8 alle 16 settimane. A questo si aggiunge il trend positivo per le ricerche: nella settimana 10-16 maggio si è registrato un aumento del 30% rispetto alla precedente e si tratta del dato più alto dall’inizio dell’anno. Questo, spiega Volagratis.com, è un ulteriore segnale che evidenzia il crescente interesse per i viaggi e che si sta traducendo in nuove prenotazioni.

News Correlate