giovedì, 3 Dicembre 2020

Stancheris: lavorerò a Testo Unico sul Turismo

Weekend tra Favignana e Modica per l’assessore

Da Favignana a Modica, weekend intenso per l'assessore regionale al Turismo Michela Stancheris. Sabato nelle Egadi, l'assessore ha annunciato l'avvio dei lavori di ristrutturazione e manutenzione della Tonnara Florio da oggi, lunedì 22 luglio, oltre che l'impegno nel reperire i fondi necessari al rilancio turistico e allo sviluppo delle Egadi.
"Sono favorevole e lavorerò per un Testo Unico sul Turismo e sulla specificità delle isole e per un coordinamento tra le varie isole minori" ha detto. Dal canto suo, il sindaco Giuseppe Pagoto ha chiesto all'assessore "massima attenzione per il territorio delle isole" con particolare riferimento al turismo sostenibile e al problema dei trasporti. E' stata avanzata anche l'istanza di ripristinare la "Settimana delle Egadi" per puntare l'attenzione sulle maggiori potenzialità delle isole e sull'archeologia marina.  
Giunta a Modica, alla Stancheris sono stati sottoposti sei progetti per sei eventi per la cittadina iblea (tradizione, religione, cioccolato, storia della Contea) da calendarizzare nel corso di un anno e da coprire con la collaborazione stretta dell'assessorato regionale al Turismo; poi ancora altri due grandi eventi di caratura internazionale, finanziati con la collaborazione di sponsor privati e dalle risorse che possono provenire dall'Ue. La parola d'ordine è fare sistema con il supporto della Regione. 
"I vostri splendidi posti meritano un impegno sempre crescente per le tematiche turistiche – ha detto Michela Stancheris – al fine di arrivare presto ad essere fra le mete più ambite in Sicilia. Bisogna far sì che l'aeroporto di Comiso possa davvero decollare, stipulando importanti convenzioni con vettori di rilievo. Io sono sempre stata accanto a questa vostra struttura, indispensabile per il rilancio delle realtà locali, insieme al porto di Marina di Ragusa e di Pozzallo, cioè le cosiddette autostrade del mare".
Tra l'altro, Stancheris ha trovato interessante la gestione finanziaria del Consorzio degli operatori turistici che può contare, raro caso in Italia, sul 90% dei proventi della tassa di soggiorno a dimostrazione di coesione della categoria e trasparenza di azione.
Intanto, dal 10 al 12 ottobre a Comiso, Ragusa e Modica è in programma un convegno sul tema: "Beni culturali e turismo integrato tra Comiso e la Sicilia meridionale".

News Correlate