martedì, 22 Giugno 2021

Ufficio eventi vuoto, Stancheris pensa a task force

A causa delle rotazioni dei mesi scorsi, il Servizio 6 dell’assessorato al Turismo è deserto

E' vuoto ormai da qualche mese l'ufficio del Servizio 6, quello che riguarda gli eventi e le manifestazioni della Regione siciliana. A sollevare la questione è Live Sicilia. Fino a qualche settimane fa, era Elio Carreca il dirigente del servizio. Ma quando sono partite le rotazioni nei vari assessorati, fra gennaio e febbraio, volute dal governo Crocetta, Carreca, così come altri colleghi, ha abbandonato il suo incarico.
Negli ultimi mesi il Servizio 6 era finito nell'occhio del ciclone prima l'estate scorsa a causa delle inchieste giudiziarie sui grandi eventi e poi a febbraio con le dichiarazioni choc dell'allora assessore Franco Battiato, che parlava prima della necessità di "uscire dalla logica dei grandi eventi" e poi sottolineava: "Qui hanno rubato tutto, non è rimasto più niente".
Ma il cantautore catanese non ha fatto in tempo a ridisegnare la mappa programmatica degli uffici di via Notarbartolo, che è stato silurato dal governatore Rosario Crocetta. E così per diverse settimane il Servizio 6 è stato ridotto all'osso nelle sue tre unità operative, quella del Po Fesr, quella delle iniziative promosse direttamente e quella dei grandi eventi. In realtà quest'ultima di fatto non esiste più. È stata accorpata alla prima unità, che però non ha nessun dipendente regionale assegnato. Il nuovo dirigente si chiama Orazio Sciacca e proviene dalla Funzione pubblica, anche se era incardinato proprio all'assessorato al Turismo.
Ma per l'attuale assessore, Michela Stancheris, il Servizio 6 ricopre una certa importanza. "Si tratta di un ufficio che ha lavorato bene – sostiene – ma deve essere rimpolpato per poter smaltire le pratiche che ci sono e poter svolgere nuovi compiti. Abbiamo intenzione di far in modo che il servizio – conclude l'assessore – finora ben diretto, possa fare ancora di più. Per questo ho concordato con il presidente di avviare l'atto di interpello e di dare vita ad una task force".

News Correlate