giovedì, 25 Febbraio 2021

La gestione degli spazi della cultura a Palermo, webinar il 14 febbraio

Tra assegnazione e investimento privato, quale terza via? Quali opportunità può prospettare il percorso di redazione di un Regolamento per l’amministrazione condivisa dei Beni Comuni avviato dal Comune di Palermo in collaborazione con Labsus? In che modo l’uso/riuso temporaneo di un bene può incidere sull’uso sociale degli spazi pubblici innescando un processo di rigenerazione (umana, ancor prima che urbana) attraverso l’attività culturale nell’ambito di un processo di trasformazione pianificato e protratto nel tempo? Gli operatori culturali possono attivare delle forme di economia sugli spazi pubblici da essi gestiti?

Si discuterà di questo mercoledì 14 febbraio, alle 12, quando, attraverso un webinar, saranno presentati i risultati del secondo forum on line del Progetto Partecip@ttivi, iniziativa di democrazia partecipativa promossa dal Comune di Palermo, in collaborazione con FPA, NeXt – Nuove Energie per il Territorio, Clac, Lattanzio Group, Centro Studi Opera Don Calabria.

Attivo per 30 giorni, il forum riguardante pratiche di rigenerazione urbana per il potenziamento dell’offerta culturale è stato terreno fertile per la collezione di istanze e proposte della cittadinanza palermitana per potenziare l’offerta culturale, a partire dai nuovi strumenti normativi per la collaborazione fra istituzioni e cittadini. Il forum “Potenziamento dell’offerta culturale” ha toccato i seguenti temi principali: strumenti normativi per la cura dei beni comuni urbani; disponibilità dei dati sugli spazi di proprietà comunale; partnership pubblico-privata per la gestione degli spazi; strumenti di comunicazione per l’interazione fra cittadini e le istituzioni.

Il webinar è parte integrante del percorso di lavoro del forum on line ed è aperto a tutti coloro che hanno partecipato al forum, ma anche a tutti coloro che sono interessati al tema.

Per iscriversi: https://webinar2018.eventifpa.it/it/event-details/?id=6238.

 

News Correlate