domenica, 17 Ottobre 2021

Osservatorio dei cetacei nell’arcipelago toscano

Tra le iniziative, lo studio del comportamento dei delfini

Le prime iniziative concrete del “Santuario dei cetacei”, l’area marina che si estende per 96mila chilometri quadrati nelle acque territoriali di Francia, Italia e Principato di Monaco, potrebbero partire dall’arcipelago toscano, con la realizzazione di un Osservatorio dei cetacei. Un progetto di cui è capofila la Regione Toscana, d’intesa con le università e i centri di ricerca, ma anche la Provincia di Livorno e il comune di Capoliveri, nell’isola d’Elba. “L’osservatorio si occuperà della formazione professionale di guide ambientali specializzate per lo studio dei delfini – spiega l’assessore provinciale all’Ambiente, Anna Maria Marrocco – e costituirà un valido supporto allo sviluppo di attività di turismo naturalistico”. La Provincia di Livorno finanzierà, insieme al Comune di Capoliveri e altri enti, la campagna di monitoraggio sui delfini costieri che, dopo l’Elba, sarà estesa anche alle isole di Pianosa, Gorgona e Capraia. “L’indagine – conclude la Marrocco – serve ad approfondire lo studio del comportamento di questa specie in presenza di alcune attività di pesca, per fornire elementi conoscitivi utili a superare le conflittualità”.

News Correlate