mercoledì, 14 Aprile 2021

Rosewood Castiglion del Bosco riapre il 2 giugno e inaugura 19 nuove Suite private

Rosewood Castiglion del Bosco, la tenuta di 2.000 ettari immersa nella Val d’Orcia in Toscana, riaprirà ufficialmente il resort il 2 giugno 2021 contestualmente al ristorante Osteria La Canonica che si presenterà con una veste completamente rinnovata. Inoltre è in cantiere un importante ampliamento della proprietà che prevede l’inaugurazione di 19 nuove suite private entro la fine dell’estate. Con l’apertura delle 19 nuove suites, Rosewood Castiglion del Bosco conterà un totale di 42 suite, oltre alle 11 accoglienti ed esclusive ville ricavate da casali toscani ristrutturati originari del XVII e XVIII secolo, dotate di cucine completamente attrezzate, piscine riscaldate per il massimo dell’esclusività, terrazze e giardini con vista sull’affascinante paesaggio toscano.

Le 19 nuove suite, i cui interni sono stati curati sempre da Teresa Bürgisser, interior designer di Castiglion del Bosco, si troveranno all’interno di un nuovo complesso, un’estensione del Borgo – il cuore dell’antica comunità contadina della proprietà – e avranno a disposizione una piscina semi-olimpionica riscaldata con vista panoramica su Montalcino e sulla Val d’Orcia. Le Garden Suites disporranno anche di un giardino privato con ingresso esclusivo. Ciascuna suite avrà una camera da letto, alcune delle quali comunicanti fino a raggiungere un totale di tre camere da letto, ideali per famiglie o gruppi di amici.

“La filosofia alla base delle nuove Suites – afferma Chiara Ferragamo – è quella che da sempre contraddistingue Castiglion del Bosco: in questa tenuta incontaminata dal fascino senza tempo, gli ospiti ritrovano quel “senso di casa” che solo noi italiani sappiamo creare. Calore, ospitalità e confort si fondono a eleganza ed eccellenza grazie all’inconfondibile lavoro ed esperienza di artigiani e restauratori locali. Le nostre Suite e Ville rispecchiano queste caratteristiche ed i nostri ospiti porteranno sempre con sé il ricordo indelebile di come noi italiani sappiamo vivere in perfetta armonia tra semplicità, gusto e raffinatezza”.

“Siamo lieti di riaprire il resort a giugno e di condividere le ultime novità con l’annuncio dell’ampliamento della proprietà entro la fine
dell’estate. Il nostro nuovo programma “Commitment to Care”, rivolto alla salute e alla sicurezza, garantirà che i nostri ospiti e collaboratori si sentano al sicuro – il loro comfort è la nostra massima priorità – e siamo entusiasti di accoglierli ancora una volta nel nostro rifugio
toscano”, sottolinea Davide Bertilaccio, Regional Vice President di Rosewood Hotels & Resorts e Managing Director di Rosewood Castiglion del Bosco.

Ma il resort annuncia anche l’importante ristrutturazione dell’Osteria La Canonica, che avrà una cucina attrezzata più ampia e un nuovo
format di colazione, e sarà quindi aperta tutto il giorno per mangiare indoor o all’aperto.

Per arricchire l’attuale offerta benessere della struttura, Rosewood Castiglion del Bosco presenterà, in primavera, anche il suo nuovo programma “Journey to Resilience”. In linea con l’approccio olistico al benessere del Gruppo Rosewood, nato partendo da quanto appreso dalla pandemia e dai desideri dei viaggiatori, il programma offre agli ospiti una serie di iniziative per riconnettersi con se stessi e con la natura che li circonda – dal Forest Bathing ai trattamenti spa olistici fino allo yoga, alla naturopatia e ai corsi di cucina con prodotti di stagione.

Le tariffe delle ville Rosewood Castiglion del Bosco partono da 3.905 euro a notte e le suite da 700 euro per notte.

News Correlate