sabato, 26 Settembre 2020

Uappala Hotels continua a potenziare la sua presenza in Toscana

Uappala Hotels traccia un primo bilancio che, come già annunciato a luglio, si caratterizza con un andamento più che positivo e con la previsione di crescita del fatturato intorno al 30%, che andrà a sfiorare i 40 milioni di euro. #accoglienzaitaliana è l’hashtag dell’estate 2017 di Uappala “scelto per sottolineare i valori che da sempre contraddistinguano la nostra offerta, sia nella linea Hotel Collection sia nella proposta di vacanza nei villaggi Club – spiega Leonardo Piagneri, direttore Affari Generali di Uappala Hotels – Siamo un gruppo italiano al 100% e proponiamo un prodotto italiano in Italia. Il Made in Italy è, dunque, il principale punto di forza sul quale sviluppiamo la nostra attività e i nostri servizi in ogni ambito e a tutti i livelli, dalla formazione del personale ai menù, dallo stile dell’animazione nei villaggi alle scelte in merito alla ristrutturazione di hotel e resort”.

Tra gli indirizzi strategici del gruppo quello di puntare dritto sulla Toscana. “L’idea – spiegaPiagneri – è quella di poter offrire in questa regione, che ben conosciamo e che è apprezzata tanto dal mercato interno quanto dal turismo incoming, un prodotto giusto e di qualità per ogni singolo target di clientela e in ogni stagione”.
Dal 2017, infatti, con la presa in gestione dello storico 5 stelle Grand Hotel Palazzo di Livorno e la sua affiliazione al brand MGallery, Uappala Hotels ha allargato verso l’alto di gamma il ventaglio della sua offerta ricettiva, caratterizzata fino ad allora da Hotel Club – come il Uappala Hotel Regina del Mare di Tirrenia ed il Uappala Resort Principi di Piemonte in località Calambrone – e da un prodotto di nicchia ma di estrema qualità, sia come location che come servizi, il Uappala Resort La Mandola sull’isola di Capraia.
Per il Uappala Hotel Viareggio, invece, il gruppo ha definito lo scorso anno la sua affiliazione alla catena Mercure “che ha portato, di fatto, un incremento della clientela internazionale sia nei mesi di bassa stagione sia per l’estate, dove abbiamo registrato ottimi riempimenti, grazie anche all’apprezzata posizione della struttura a due passi dal mare” dice Piagneri.
La new entry di quest’anno in Toscana è l’Uappala Hotel Lacona sull’Isola d’Elba che Piagneri definisce “un villaggio a pieno titolo, perfetto per famiglie con bambini e gruppi di giovani e amici, con tutti i servizi della nostra formula Club: spiaggia e mare favolosi, ottima animazione, cucina curata. Il risultato nel nostro primo anno di gestione è stato sopra le aspettative”.
Nel 2018 la Toscana di Uappala si arricchirà di una nuova realtà ricettiva, già annunciata da qualche mese e dove sono ancora in corso i lavori di ristrutturazione: si tratta del Uappala Hotel & Resort Vittorio Emanuele di Calambrone, un 4 stelle superiore fronte mare ricavato da un’ex colonia del regime fascista, con 118 camere di cui 35 suite, due piscine e SPA di estremo prestigio.
Tra le particolarità del resort l’apertura, sulla spiaggia, di un centro in Versilia style, total white, con servizi diurni e serali, incluso ristorante e fashion bar. Per diversificare ulteriormente la proposta nella regione Toscana, Uappala ha in cantiere alcune novità come anticipa Piagneri: “Abbiamo già definito l’acquisizione di un immobile a Castiglioncello, frazione di Rosignano Marittimo in provincia di Livorno, che ospitava una ex-pensione di 30 camere nel cuore di questa località, destinazione boutique negli anni Settanta, e da cui ricaveremo una dimora d’epoca con servizi di hotel diffuso, ristorante, locale cantina e american bar”.
Una nuova avventura coinvolgerà, infine, il brand Hotel Collection di Uappala, con il Resort & Spa San Martino in Riparbella (PI), incastonato all’interno della campagna Toscana, a pochi km dal mare della costa degli Etruschi.

News Correlate