Galleria Accademia senza aria condizionata per rischio fibre vetro

Impianti di condizionamento spenti alla Galleria dell’Accademia di Firenze per il rischio di ‘dispersione di fibre di vetro nell’aria’ potenzialmente tossiche. La decisione è stata presa da Eike Schmidt, direttore della Galleria dopo una relazione interna sullo stato dell’impianto. Sono intanto partiti i lavori di somma urgenza ma il nuovo impianto non dovrebbe arrivare prima di alcuni mesi. “È urgente trovare una soluzione prima dell’arrivo del caldo – commenta del deputato Iv Gabriele Toccafondi – oppure la Galleria dell’Accademia sarà conosciuta nel mondo non per l’arte o per il David di Michelangelo, ma per il caldo asfissiante”.

Intanto, Salvatore Nastasi, segretario generale del Mibact,ha disposto un’ispezione alla Galleria dell’Accademia di Firenze. Lo comunica lo stesso ministero a seguito della decisione di chiudere l’impianto di areazione dell’istituto.

News Correlate