domenica, 24 Gennaio 2021

Isola del Giglio, prima estate senza Concordia tra turismo e beni culturali

Dopo la rimozione del relitto della Concordia, l’Isola del Giglio è pronta a riconquistare il suo ruolo di perla dell’Arcipelago Toscano come meta di turismo.    

La campagna è partita subito dopo la rimozione del relitto ed i conti si faranno alla fine della stagione turistica. I lavori di bonifica del fondale sono in corso, ma in uno specchio di mare ristretto nei pressi del porto rispetto all’incombenza della Concordia e lo sforzo è quello non solo di proporre le bellezze costiere dell’isola ma anche di sollecitare l’attenzione verso la riscoperta di quelle storiche e culturali.

Giovedì 25 giugno, ad esempio, sulla vicina Giannutri, la piccola isola che appartiene territorialmente al Giglio, il Parco dell’Arcipelago Toscano e la Soprintendenza archeologica riapriranno al pubblico il sito archeologico della Villa Romana.

News Correlate