sabato, 15 Giugno 2024

Glamour TO porta le adv di Firenze alla scoperta dell’Arabia Saudita

Grande successo per l’evento esclusivo organizzato da Glamour Tour Operator ieri 7 giugno presso il 25 Hours Hotel di Firenze per presentare la destinazione Arabia Saudita per il top delle adv. Una grande opportunità per un numero selezionato di operatori del turismo toscani che hanno avuto la possibilità di conoscere e approfondire le ultime novità dell’offerta turistica che Glamour propone per questa meta in continua, inarrestabile modernizzazione, aperta ai viaggiatori curiosi di scoprirne le tradizioni, le antiche culture, gli straordinari paesaggi incontaminati. Un lunch di networking che ha consentito agli adv di conoscere tutti i plus turistici del patrimonio culturale dell’Arabia Saudita.
Le adv top presenti all’evento di presentazione, che si è svolto ieri a Firenze, hanno accettato con entusiasmo l’invito a conoscere tutte le proposte e offerte del TO toscano per una vacanza in quest’angolo inedito ancora per certi versi poco esplorato che sta diventando una delle mete più richieste dagli italiani e non solo. Moderne città, un immenso deserto con siti archeologici di una bellezza unica e difficilmente immaginabile, isole incontaminate lambite da acque limpide oggi finalmente visitabili da chiunque lo desideri. Non più solo viaggi per motivi religiosi o di affari, ma e soprattutto viaggi per turismo, ‘il petrolio del futuro’ e l’obiettivo di far diventare l’Arabia Saudita il fulcro del mondo arabo e islamico. Il patrimonio culturale dell’Arabia Saudita è quasi sconfinato con l’apice ad AlUla l’antica città nabatea con le sue splendide rovine, urne funerarie e centinaia di migliaia di anni di storia in un ricamo di deserto, Hegra e Mada in Saleh.
“Nell’ottica di un processo di crescita e soprattutto per offrire ai nostri clienti sempre nuovi prodotti con proposte accattivanti ed esclusive abbiamo deciso quest’anno di inserire l’Arabia Saudita nella nostra programmazione tra le nuove destinazioni”, afferma Simone Prinari Direttore Vendite & Marketing.
Un museo a cielo aperto che vede in continuo sviluppo anche le strutture ricettive ed i servizi di accoglienza necessari per rendere agevole la visita di questi luoghi, il tutto con il massimo dell’ambiente circostante e la massima attenzione a creare poli turistici perfettamente integrati. Altri luoghi varrebbero da soli un viaggio nel Regno: Rub’ al-Khali il secondo deserto di sabbia più grande al mondo, l’affascinante Riyad, Gedda, le “Maldive d’Arabia” nel Mar Rosso dove presto verranno accolti i turisti o il vulcano Al Wahbah con il cratere ricoperto da una distesa di sale.
L’Arabia Saudita, d’altra parte, ha adottato nel 2016 la ‘Saudi Vision 2030’, un progetto di trasformazione radicale della società saudita, che implica riforme economiche, ma anche culturali e sociali. Dal punto di vista economico, si punta a far nascere filiere produttive nazionali e avviare produzioni ad elevato contenuto locale, impiegando forza lavoro saudita e promuovendo l’iniziativa privata. I settori del turismo e dell’intrattenimento stanno sperimentando un rapidissimo sviluppo.
Oltre ai grandi progetti del fondo sovrano, la smart city NEOM, il resort di lusso Red Sea Project e il parco divertimenti Qiddiya, il Regno ha avviato un’opera di riqualificazione e valorizzazione di importanti siti archeologici, come Mada in Saleh e Old Diriyah, che include la costruzione di hotel, musei e strutture ricreative di vario tipo. Per lo sviluppo del settore dell’intrattenimento, la General Entertainment Authority ha stanziato circa 64 miliardi di dollari da investire nei prossimi dieci anni.
Tutto in Arabia Saudita ha un fascino particolare, un poco mistico e sicuramente misterioso che invita alla scoperta, la scoperta di una nuova frontiera fra passato e futuro e l’impagabile privilegio di essere fra i primi turisti che lo esploreranno. Glamour TO propone una serie di pacchetti per avere il privilegio di essere fra i primi a scoprire quanto di misterioso, mistico e meraviglioso l’Arabia Saudita ha da offrire.

News Correlate