giovedì, 15 Aprile 2021

TO toscano lancia voucher ‘solidale’ per combattere l’effetto coronavirus

Un crowdfunding sotto forma di voucher per godersi la Toscana e allo stesso tempo per dare una mano a superare il momento di crisi. L’idea è di un TO in provincia di Pisa, ‘Arianna & friends’ (www.ariannandfriends.com), che, come tutto il settore del turismo, ha subito una brusca frenata d’arresto nelle ultime settimane causa emergenza coronavirus. Ma i due titolari e i 5 dipendenti non si sono persi d’animo. Davanti a cancellazioni a ripetizione negli ultimi 10 giorni (anche per quelle di agosto), a mancate prenotazioni in un periodo dell’anno strategico, ai contatti ridotti al minimo, il gruppo si è messo al lavoro per provare a contrastare una situazione che coinvolge tutto il Paese. “Inizialmente avevamo pensato a un semplice crowfunding, poi abbiamo pensato di rivolgerci direttamente alla nostra clientela che arriva soprattutto da Nord America, Nord Europa e Australia – racconta Massimo Pasqualetti, uno dei due titolari – chiedendo loro di darci una mano in questa situazione straordinaria. Non donazioni, dunque, ma crediti come anticipi di prenotazioni future da usare quando vorranno. E anche da regalare a chi vorranno”.

Tra le attività più richieste ci sono le degustazioni di vino e dei prodotti tipici, corsi di cucina caserecci, tour in vespa ed escursioni per la Toscana rurale oltre a quelle nelle città d’arte. La risposta da tutto il mondo non si è fatta attendere: in’un ora erano stati raccolti già quasi mille euro, in meno di 24 ore il totale ha superato i 6mila euro. “Siamo commossi da questa solidarietà. Sappiamo che non è sufficiente per sopravvivere a lungo ma ci dà una boccata d’aria e di speranza in questo momento. Siamo feriti, ma non a morte. Quindi vogliamo reagire in qualunque modo”.

News Correlate