lunedì, 17 febbraio 2020

Gemellaggio con la Scozia per il golf

La regione punta a diventare meta privilegiata abbinando arte e terme

La Toscana golfistica si gemella con la Scozia. Questo il più importante risultato del connubio promozionale fra la Provincia di Pistoia e il Consorzio Toscana Golf, che quest’anno si sono presentati insieme all’IGTM (International Golf Travel Marchet), la fiera mondiale del turismo golfistico svoltasi a Malaga nei giorni scorsi. L’occasione ha consentito agli operatori del consorzio Toscana Golf, in particolare del Montecatini Golf, di concludere ottimi affari con i principali agenti di viaggio provenienti da tutto il mondo, che vedono nella Toscana una meta privilegiata per abbinare una vacanza golfistica al relax delle terme e alla visita delle città d’arte. Dagli accordi del consorzio scozzese “Links with history”, e di “Visit Scotland”, l’agenzia regionale per la promozione turistica della Scozia è scaturito un progetto di gemellaggio e cooperazione che propone la Toscana come meta privilegiata per le molte migliaia di golfisti scozzesi che, specialmente in inverno, sono abituati a girare il mondo alla ricerca di nuovi itinerari golfistici. Al contempo i golfisti associati ai clubs del Consorzio Toscana Golf potranno fruire di condizioni vantaggiose per fare esperienze nei più antichi e blasonati campi scozzesi. Ad aprile la ratifica ufficiale dell’accordo di collaborazione.

News Correlate