venerdì, 30 Ottobre 2020

Medioevo protagonista ad Avio con focus su’enogastronomia

Un vero e proprio tuffo in altri tempi, per rivivere storie di dame e cavalieri, duelli mozzafiato, spettacoli danzanti, ma arricchito dalla possibilità di degustare le prelibatezze della vita contemporanea, tra proposte gastronomiche di eccellenza e degustazioni guidate di vini locali e non.

È quanto propone la 16^ edizione di ‘Uva e dintorni’, manifestazione enogastronomica e storico-culturale, in programma da venerdì 2 a domenica 4 settembre, organizzata dall’omonimo comitato, in collaborazione con il Comune di Avio (TN) e la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

Un evento che ogni anno attrae 20mila spettatori e che anche quest’anno prevede un ricco programma di intrattenimento, tra canti e poesie, spettacoli itineranti, giocoleria, sfilate in costume, mercatini di hobbisti e artigiani, dimostrazioni di falconeria, animazioni e scorci di vita medioevale, alla scoperta di mestieri dimenticati e antichi strumenti di lavorazione.

La 3 giorni è  legata anche al mondo del vino, elemento fondamentale per l’economia del territorio e per la connotazione del paesaggio per questo non mancheranno momenti di approfondimento, come l’incontro ‘Vino che resiste – un’ipotesi per la viticoltura del futuro ai piedi del Monte Baldo’, a cura dell’Associazione Skywine e del Comune di Avio, le degustazioni guidate dai tecnici dell’Onav (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino) di Trento e dei Viticoltori di Avio, sia di prodotti locali che nazionali.

Tra i momenti clou della manifestazione va citato il XIV Palio nazionale della Botte tra le Città del Vino, in programma domenica 4 settembre alle 14.30, che vedrà sfidarsi ben 14 Città del Vino per conquistare l’accesso alla finalissima di domenica 2 ottobre a Vittorio Veneto. In gara, oltre alle città trentine di Avio, Aldeno, Isera e Trento, ci saranno le squadre di Brentino Belluno (VR), Cavriana (MN), Ghemme (NO), Nizza Monferrato (AT), Maggiora (NO), Pedemonte (VR), Refrontolo (TV), Serrone (FR), Valdobbiadene (TV) e Vittorio Veneto (TV). 

News Correlate