Orvieto, al via l’appuntamento con il gusto

Previste degustazioni, mostre-mercato, passeggiate e cene letterarie

Dal 29 settembre al 7 ottobre torna “Orvieto con Gusto”, l’evento gastronomico nato nell’ottobre 1997 e che, nel tempo, si è imposto all’attenzione nazionale ed estera. L’appuntamento con il gusto, che propone quest’anno interessanti novità, punta a caratterizzarsi per le tre qualità promosse da Slow food, ovvero: buono, pulito, giusto. Tra gli eventi il consolidato appuntamento della “Tavola rotonda di Cittaslow”, dedicata quest’anno al comune svizzero di Mendrisio; e poi, le “Fattorie aperte”, visite e degustazioni guidate nelle migliori fattorie dell’Orvietano con prodotti naturali e biologici; e ancora, le “Serate Golose”, con ricette orvietane, una cena balcanica e una letteraria con Francesco Maggisano, con menu modellato su testi di Plauto, Omero, Vittorini, Melville e Collodi. E ancora il Mercatino alimentare e la storica passeggiata “A spasso con Gusto” di sabato 6 e domenica 7 ottobre. Tra le novità un prezioso itinerario al Museo Claudio Faina, “L’Arte, la Storia e il Vino”, tra il fascino della cultura materiale della Civiltà Etrusca e le raffinatezze delle Muffe Nobili. Ancora Etruria in una “Serata etrusca” di colloqui e letture, prevista per giovedì 4 ottobre con gli avventurosi partecipanti a uno dei viaggi di RAI Radio3. L’evento  culturale più curioso è il ciclo dedicato ai Balcani: “Come sono i Serbi slow”, una vera e propria missione di “pace alimentare” che mostrerà come è possibile superare l’orrore delle guerre attraverso la cultura materiale difesa da Slow food e varcare, anche attraverso il cibo, confini in via di superamento.

News Correlate