venerdì, 19 Luglio 2024

Identità e unicità al centro di Orvieto Città del Gusto, dell’Arte del Lavoro e dell’Innovazione

Il tema cardine del primo fine settimana di Orvieto Città del Gusto, dell’Arte, del Lavoro e dell’Innovazione è stato il Made in Italy e il connubio tra Agricoltura e Turismo. In occasione della kermesse, che si è aperta venerdì 15 settembre e si concluderà il prossimo 1 ottobre, due sono stati gli appuntamenti che hanno approfondito l’argomento. Ù

Il primo, a cura di Coldiretti, ha fatto il punto sul turismo nelle aree rurali, con la presenza, tra gli altri, del presidente Nazionale di Coldiretti Ettore Prandini e del presidente Nazionale di Terranostra Diego Scaramuzza. Il secondo, organizzato da Fondazione Cotarella e Consorzio Orvieto Way of Life, ha ampliato l’orizzonte all’intero Made in Italy agroalimentare, sottolineandone il valore immateriale, unico, irripetibile, che è ciò che fa la differenza anche per la promozione turistica e lo sviluppo economico e sociale delle aree interne.
Insieme a Dominga Cotarella, Ceo di Famiglia Cotarella e presidente della Fondazione Cotarella, si sono confrontati anche Marina Lalli, presidente Federturismo, Vincenzo Gesmundo, segretario Generale Coldiretti, Aldo Mattia, responsabile nazionale del Dipartimento Agricoltura di Fratelli d’Italia, che ha portato il saluto del ,inistro dell’Agricoltura, Sovranità Alimentare e Foreste Francesco Lollobrigida, Paolo Morbidoni, presidente della Federazione nazionale Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori, Luciano Sbraga, vicedirettore Generale di FIPE, Giuseppe Cerasa, direttore de Le Guide di Repubblica e Riccardo Cotarella, presidente Assoenologi.

Orvieto Città del Gusto, dell’Arte, del Lavoro e dell’Innovazione prosegue fino all’1 ottobre con tante iniziative pensate proprio per declinare i quattro temi cardine dell’evento.

Nei prossimi due fine settimana si parlerà anche di scienza a tavola, dell’importanza di una comunicazione corretta e autorevole, di disturbi del comportamento alimentare, ma anche dei giovani, del loro futuro, delle nuove professionalità e del ruolo della formazione e della scuola.

Non mancheranno i momenti di animazione per i più piccoli, con i tantissimi laboratori didattici inclusivi, e per tutti coloro che vorranno conoscere le bellezze di Orvieto e dell’Umbria gustando i piaceri della tavola stellata.

Domenica 24 settembre, infatti, a essere protagonista della Cena con le Stelle sarà lo chef Heinz Beck, del Ristorante La Pergola di Roma, tre stelle Michelin, mentre sabato 30 settembre le chef Cristina Bowerman (Ristorante Glass, Roma, 1 stella Michelin) e Viviana Varese (Ristorante ViVa, Milano, 1 stella Michelin) saranno presenti alla tanto attesa Passeggiata con Gusto, percorso enogastronomico in cinque tappe, nel centro storico di Orvieto, alla scoperta delle bellezze della città e dei prodotti del territorio, che si terrà anche domenica 1 ottobre, con tante iniziative collaterali. www.orvietogustoearte.it

News Correlate