lunedì, 19 Aprile 2021

Perugia, pronta la Galleria Nazionale

La nuova struttura aprirà i battenti il 19 dicembre

Dopo 15 anni di lavori e un rinnovato percorso museale, il 19 dicembre apre a Perugia la nuova Galleria Nazionale dell’Umbria, ospitata nei piani superiori dello storico Palazzo dei Priori. Tra i capolavori custoditi, quelli di Duccio di Boninsegna, Gentile da Fabriano, Beato Angelico, Benozzo Gozzoli, Piero della Francesca, Pintoricchio, Perugino, Orazio Gentileschi, Pietro da Cortona. Le circa 3.000 opere, perfettamente restaurate, sono in gran parte esposte nel percorso storico completamente rivisitato, nelle nuove sale messe a disposizione dall’amministrazione comunale e in parte conservate nei nuovi depositi visitabili. Un grande sforzo, per il quale il ministero dei Beni culturali ha investito oltre 8 milioni di euro, in parte assicurati dal Gioco del Lotto. Il progetto, promosso dal direttore Vittoria Garibaldi fin dai primi anni Novanta, si è arricchito nel tempo di idee e diverse soluzioni espositive adeguate alle scoperte e alle novità che emergevano durante i lavori Nuovi spazi dunque anche per le recenti acquisizioni, che negli ultimi anni hanno portato nella Galleria Nazionale dell’Umbria numerose opere. Il nuovo ordinamento museografico, in cui è fortissima la predominanza di dipinti su tavola dal Duecento al Quattrocento, percorre più di 4.000 metri quadrati situati su due piani secondo una sequenza cronologia, interrotta da alcune sale destinate ai più grandi maestri del primo Rinascimento. Ampio spazio è dedicato ai maestri umbri. Si possono ammirare, inoltre, tre ampie sezioni destinate ai capolavori dell’oreficeria senese, alla tovaglie perugine, a una inedita raccolta di disegni di Federico Barocci. L’insieme di capolavori si conclude con una selezione di dipinti e sculture del Seicento, del Settecento e dell’Ottocento.

News Correlate