lunedì, 23 Novembre 2020

Crollano prenotazioni per inverno in VdA, Gérard: senza Natale settore non sopravvive

Il 70% degli albergatori valdostani ha dichiarato un andamento negativo o molto negativo per quanto riguarda le prenotazioni per la prossima stagione invernale, il 17,6% in linea con lo scorso anno e solo il 6,7% ha registrato un andamento positivo. Il 77,7% dei turisti che hanno prenotato un soggiorno sono italiani. Sono i dati che emergono da un’indagine sulla situazione delle strutture ricettive successiva al nuovo lockdown che è stata condotta dall’Associazione valdostana degli albergatori.
Tra le oltre 800 strutture ricettive associate è stato coinvolto un campione rappresentativo composto da 330 attività. Per quanto riguarda l’apertura delle strutture il 40% ha cambiato i programmi: di questi un 20% ha deciso di posticipare l’apertura dal Ponte dell’Immacolata a Natale.
“Ci auguriamo che i turisti possano arrivare almeno per le festività natalizie. Se però ciò non sarà possibile chiediamo sin da subito che l’amministrazione regionale metta in campo un piano straordinario destinato ad un settore che, senza un adeguato sostegno, non riuscirà a sopravvivere senza una stagione invernale”, commenta Filippo Gérard, presidente Adava.

News Correlate