domenica, 29 Gennaio 2023

A Courmayeur la storia delle montagne si racconta con i foulard

Sabato scorso al Museo Transfrontaliero di Courmayeur è stata inaugurata la mostra ‘Foulard delle Montagne’, esposizione curata dal Museo Nazionale della Montagna di Torino, visitabile fino al 3 settembre.

“Siamo contenti di poter ospitare una mostra che racconta, attraverso stoffe e disegni, un emblema di raffinatezza e bellezza, un veicolo davvero originale per un approccio all’iconografia della montagna diverso e che incarna perfettamente l’eleganza sobria e sofisticata di Courmayeur”, sottolinea Fabrizia Derriard, sindaco di Courmayeur.
“Il foulard è un’icona senza tempo, che porta la firma di stilisti importanti e cattura e definisce come pochi altri dettagli lo stile personale – prosegue Filippo DeMarchi di Maserati – così come le nostre auto, iconiche, eleganti, sintesi perfetta tra lusso, sportività e un senso dello stile tutto italiano”.
La collezione raccoglie 70 foulard, dagli anni Venti e Trenta del Novecento ad oggi, e comprende i nomi delle grandi firme della moda, da Chanel a Hermès, Prada, Givenchy, Gucci, Céline, Krizia, Burberrys, Escada, Gabrielli, AAllard e Bogner, ma anche esempi più semplici, lontani dall’accessorio di lusso.

Tra i foulard in mostra, anche una serie di 6 pregiati carré Hermès, provenienti dalla collezione personale di Wanda Jacquemod, piccoli capolavori dedicati dalla casa di moda a Courmayeur e alla Valle d’Aosta. Un’edizione speciale ed esclusiva con motivi invernali, realizzata e serigrafata a mano in soli 100 pezzi per la Boutique Hermès di Courmayeur.
Un’altra sezione della mostra è dedicata a 5 icone della moda che meglio di altre hanno incarnato, attraverso le epoche, l’immaginario legato a questo dettaglio di stile: Frida Khalo negli anni ’30, Audrey Hepburn negli anni ’50 e ’60, Jimi Hendrix negli anni ’70, Madonna negli anni ’80 fino ad arrivare a Sarah Jessica Parker negli anni 2000.
In mostra il Foulard Monte Bianco acquistabile durante l’esposizione e realizzato in esclusiva con una tiratura limitata a soli 50 pezzi. Ideato dal Museo Nazionale della Montagna di Torino in collaborazione con Cattaneo Cravatte, il Foulard del Monte Bianco è stato creato e disegnato da Maurizio Rivetti, artista e serigrafo, ma anche alpinista e frequentatore delle vette, è destinato a diventare un raro oggetto da collezione.

News Correlate