Confturismo Veneto: danni per miliardi per pioggia di disdette

Pioggia di disdette da Venezia, che segna un meno 40%, a Abano-Montegrotto, che registra un calo oltre il 35% e registra perdite economiche, a oggi, di circa 100mila euro al mese, fino al Bellunese dove alcuni alberghi fanno i conti con punte anche del 90% di cancellazioni. È la fotografia scattata da Confturismo Veneto nel corso dell’incontro che si è tenuto a Venezia-Mestre alla presenza dell’assessore regionale al Turismo, Federico Caner.

“Il danno economico attuale è nell’ordine dei miliardi di euro – spiega il presidente di Confturismo Veneto Marco Michielli – Dio non voglia che si debba considerare persa anche la stagione estiva”. Per fare fronte alla situazione drammatica che tutto il comparto turistico sta vivendo per via dell’emergenza coronavirus, insieme con Confcommercio Veneto, Unionmare, Faita-federcamping, Fipe e Fiavet, Confturismo Veneto predisporrà un documento unitario che consegnerà alla Regione Veneto con le richieste specifiche di misure a sostegno delle imprese del turismo e una serie di provvedimenti di competenza del governo nazionale per i quali la Regione si farà tramite.
Alla luce “delle nuove osservazioni pervenutemi – assicura l’assessore Caner – posso lavorare con i miei colleghi di Giunta a interventi regionali a supporto delle imprese turistiche, e ancor di più farmi portavoce a livello nazionale con il ministero e la Conferenza delle Regioni perché vengano prese tutte le misure necessarie a superare questo momento di difficoltà”.

News Correlate