sabato, 4 Dicembre 2021

Il nuovo Airbus A220-300 di Air France atterra a Venezia

L’Airbus A220-300 di Air France ha celebrato il suo arrivo all’aeroporto Marco Polo di Venezia, la sua prima destinazione italiana, alla presenza di Barry ter Voert, Senior Vice President Air France KLM Europe e Camillo Bozzolo, Director Aviation Development SAVE Group.
“Siamo orgogliosi di presentare in Italia l’Airbus A220 di Air France – ha affermato Barry ter Voert, Senior vicepresident Air France KLM Europe – Questo aereo di ultima generazione è più sostenibile, economico e moderno. Incarna il nostro impegno per un’aviazione più sostenibile. Per Air France l’Italia è, se si esclude il mercato interno francese, il secondo mercato in Europa e Venezia è una delle nostre principali destinazioni italiane Siamo determinati a mantenere i clienti italiani collegati alla nostra rete globale di quasi 200 destinazioni e ad offrire loro la migliore esperienza di viaggio”.
“Ci fa molto piacere che Air France abbia scelto l’aeroporto di Venezia come primo scalo italiano in cui presentare il nuovo Airbus A220-300 – ha affermato Camillo Bozzolo, Direttore Commerciale Aviation Gruppo SAVE – L’intero settore del trasporto aereo è impegnato in un vasto e articolato programma di riduzione delle emissioni in un’ottica di sempre maggiore sostenibilità, che per il nostro aeroporto si traduce in una roadmap, una tabella di marcia, che prevede di raggiungere zero emissioni di CO2  entro il 2030. La collaborazione con le compagnie aeree, nostri primi partner, è in tal senso fondamentale per la condivisione di obiettivi e per lo sviluppo e l’applicazione di nuove tecnologie”.
Il volo è stato operato dall’Airbus A220-300 denominato ‘Le Bourget’, consegnato alla compagnia a fine settembre e primo dei 60 velivoli ordinati da Air France per sostituire progressivamente gli Airbus A318, A319 e alcuni A320 entro la fine del 2025.
Dal 6 novembre l’Airbus A220-300 sarà utilizzato anche sulla rotta Parigi Charles de Gaulle–Milano Linate e, durante la stagione invernale 2021-2022, il nuovo aeromobile volerà anche tra Parigi e Bologna e tra Parigi e Roma.
“L’aeroporto di Venezia ha concluso ottobre con 500 mila passeggeri, un numero in crescita rispetto ai mesi precedenti, ma che rappresenta comunque un 55% in meno di traffico rispetto allo stesso periodo del 2019”. Lo ha riferito il direttore commerciale di Save, Camillo Bozzolo, a margine della presentazione del nuovo Airbus A220 di AirFrance, dal primo novembre in servizio al Marco Polo.    Bozzolo ha spiegato che nonostante le difficoltà “stiamo assistendo a una ripresa costante e il ponte di Ognissanti ha fatto registrare numeri incredibili. Nel 2022 ci aspettiamo una grande crescita con le nuove rotte già annunciate, ma le previsioni ci dicono che per tornare a pieno regime dovremo attendere il 2024”, ha concluso.

 

News Correlate