giovedì, 26 Novembre 2020

La Regione Veneto riconosce i Consorzi di promozione

La Giunta Regionale del Veneto ha riconosciuto 11 consorzi di promozione turistica. “Con la legge n. 11 del 2013, che ha introdotto fondamentali innovazioni nel settore dell’industria turistica – spiega Marino Finozzi, assessore regionale al turismo – i precedenti Sistemi turistici locali sono stati sostituiti da una diversa definizione degli ambiti territoriali, individuati in modo omogeneo in base all’offerta di prodotto. Di conseguenza cambiano anche i consorzi, ora definiti di Imprese turistiche, il cui scopo è la commercializzazione delle attività dei propri aderenti. Da oggi i consorzi saranno concentrati a commercializzare le nostre principali destinazione turistiche – conclude Finozzi – così, quando la Regione si presenterà nelle principali fiere internazionali per promuovere il territorio, sarà affiancata da queste importanti aggregazioni di imprese che proporranno i loro pacchetti d’offerta turistica di qualità”.

Gli 11 consorzi veneti riconosciuti sono: Consorzio Terme Euganee, con sede legale ad Abano Terme (PD); Consorzio Venetoacquaeterme, con sede legale a Montegrotto Terme (PD); Consorzio di Promozione e Sviluppo Turistico Po e suo delta, con sede legale a Rosolina (RO); Bibione Live – Consorzio di Promozione Turistica, con sede legale a Bibione di San Michele al Tagliamento (VE): Consorzio Parco Turistico di Cavallino Treporti s.c.a r.l., con sede legale a Cavallino Treporti (VE); Città d’Arte del Veneto – Consorzio Regionale di Promozione Turistica, con sede legale a Vicenza; Consorzio Dolomiti, con sede legale a Belluno; Consorzio di Imprese Turistiche Jesolo Venice, con sede legale a Jesolo (VE); Pedemontana Veneta e Colli – Consorzio Regionale di Promozione Turistica, con sede legale a Bassano del Grappa (VI); Consorzio Lago di Garda Veneto, con sede legale a Garda (VR); Consorzio Verona Tuttintorno, con sede legale a Verona.

News Correlate