Treviso azzera la tassa soggiorno fino a giugno contro il coronavirus

Il Comune di Treviso ha scelto di azzerare la tassa di soggiorno, compresa fra 1 e 2 euro, a carico dei turisti che pernotteranno nelle strutture cittadine nei mesi di aprile, maggio e giugno. L’iniziativa rientra in un pacchetto di misure volte a incoraggiare la ripresa dell’affluenza di visitatori in città, sensibilmente diminuita a causa dei timori legati alla propagazione del Coronavirus. A Treviso si potrà accedere gratuitamente ai musei civici e alle esposizioni allestite nelle strutture comunali.

“Purtroppo l’emergenza sanitaria ha avuto conseguenze devastanti per alcuni settori – ha rilevato il sindaco, Mario Conte – ma siamo certi che, facendo squadra e sgravando di alcuni oneri cittadini e realtà come le strutture ricettive, si possa non solo aiutare concretamente ma anche lanciare un messaggio positivo”.

News Correlate