lunedì, 2 Agosto 2021

Troppi turisti a Capodanno e Venezia pensa a numero chiuso

Piazza San Marco a ‘numero chiuso'. È una delle soluzioni ventilate negli ultimi giorni per limitare i possibili danni al patrimonio architettonico e artistico della laguna. Il dibattito si è animato subito dopo le oltre 80mila presenze registrate a Venezia nella notte dell'ultimo dell'anno.
Secondo Angela Vettese, assessore comunale alla Cultiura e allo Sviluppo del Turismo, una simile quantità di persone “non era prevista o prevedibile, ma dopo l'esperienza di questo Capodanno si farà tesoro di quanto imparato”. Tra le proposte dell'assessore spicca quella di controllare, conteggiare e limitare gli accessi alla piazza. Vettese promette maggiore prudenza per il futuro, più sorveglianza e vigili in forze, ma soprattutto intende puntare su eventi di alta qualità, coinvolgendo il pubblico, distraendolo e mantenendo così la tranquillità.
E c'è persino chi trova soft l'idea del ‘numero chiuso’ e propone di estendere le limitazioni a tutto il centro storico.

News Correlate