venerdì, 18 Giugno 2021

Veneto vuole ripartire dal turismo, Zaia incontra ministro Garavaglia

Grazie al diminuire dei contagi e il buon andamento della campagna vaccinale, il Veneto ha visto una ripresa delle attività legate al turismo, punta di diamante per l’economia del territorio.   L’occasione per un’accelerazione, anche in vista della stagione estiva, è stata data dalla visita che il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, ha fatto a Palazzo Balbi, per un incontrare amministratori e stakeholder del settore.
“Stiamo vivendo un momento cruciale –  ha commentato il presidente regionale Luca Zaia – ma sono certo che il Veneto tornerà presto a correre, perché abbiamo i numeri per farlo: siamo la prima regione per vaccinazioni, e i dati confermano che chi si è vaccinato non entra più in ospedale”.
Con Garavaglia è stato posto tra i tanti anche il tema su cui il Veneto ha molto insistito, quello della vaccinazione aperta anche ai turisti. Una prospettiva per la quale il ministro si è detto favorevole. “Laddove c’è la possibilità di fare le vaccinazioni turistiche – ha spiegato – in maniera semplice e organizzata, perché no? Tant’è che al Commissario Figliuolo ho fatto presente il tema dei marittimi, e lui ha detto ‘va bene’. Anziché far vaccinare una persona nell’area di appartenenza si può inoculare la dose in un paio di hub nazionali avendo lo stesso risultato. Con la buona volontà si arriva ovunque”.

News Correlate