lunedì, 30 Novembre 2020

Zaia: stop sanzioni alla Russia per salvare il turismo

Sempre meno turisti russi sulle piste da sci venete durante queste festività natalizie. Sulle Dolomiti il calo arriva anche al 20-30% rispetto all’inverno scoro, a causa, in particolare della crisi del rublo.     

“Io l’avevo detto – afferma Luca Zaia, presidente della Regione Veneto – Quando ho incontrato gli amministratori russi ed il vicepresidente, mi hanno comunicato che la scelta che avevano fatto come esecutivo era proprio quella di chiedere ai cittadini di non andare più a fare vacanze nei paesi dove ci sono sanzioni, quindi la risposta fu ‘politically correct’. Il risultato – sottolinea il governatore veneto – è che perderemo un turismo eccellente, che spende, in quanto turismo del lusso, un turismo di qualità, che sa fare anche promozione. Loro non verranno più a visitare le Dolomiti o il lago di Garda finché ci saranno le sanzioni, quindi via le sanzioni”.

News Correlate