martedì, 26 Gennaio 2021

Le Terme Euganee si promuovono a Parigi

Gli albergatori delle Terme di Abano e Montegrotto in vetrina a Thermalies

Da domani a domenica il Consorzio Terme Euganee sarà presente alla manifestazione fieristica ‘Thermalies', la più grande fiera di settore europea, con sede nel cuore di Parigi, al Carrousel du Louvre. 26 gli hotel termali che riempiranno il grande stand del Consorzio proponendo una vasta offerta di strutture da 5 stelle lusso a 3 stelle in Abano e Montegrotto. Quest'anno la presenza del Consorzio sarà supportata dal lancio di un'importante operazione di direct marketing sul mercato francese puntando su 850.000 lettori della principale rivista di salute francese ‘Doctissimo' e su 50.000 lettori di ‘Le Figaro'. A questi sarà proposto di venire in fiera a visitare lo stand del Consorzio, ma soprattutto di incontrare un medico termalista, al quale chiedere consulenza medica. I lettori che verranno in fiera parteciperanno così all'estrazione quotidiana di un soggiorno termale di 6 giorni da utilizzare all'interno degli hotel partecipanti a Thermalies. Oggi in anteprima, alle 12.30 presso l'hotel Shangri Là, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del progetto ‘Specialisti per il Benessere'. L'evento, teso a promuovere nel mercato francese la nuova strategia di  riposizionamento del prodotto termale Euganeo, punta alla creazione del sito terme.eu, pubblicato anche in versione francese, con le schede video del dott. Gargiulo sulle prestazioni termali e le patologie curabili, oltre alla possibilità di consultare il medico on demand via chat ed e-mail.
"Sarà un'occasione importante per esportare le innovazioni delle nostre terme anche sul mercato francese, un mercato che negli ultimi anni ha dato grosse soddisfazioni, mantenendosi in costante crescita, in assoluta controtendenza rispetto al brutto periodo che stiamo vivendo – spiega Giuseppe Albertin, presidente del Consorzio Terme Euganee – Dai dati dell'Osservatorio Statistico di Turismo Padova Terme Euganee, abbiamo evinto come gli arrivi francesi nell'ambito terme e colli siano aumentati del 4,6% dal 2008 al 2009 e le presenze del 2%, con una media di 6 giorni di permanenza ed ulteriori crescite nel 2010.  Questo gratifica ancora di più l'azione del Consorzio nel proseguire l'attività di promozione, a dimostrazione che questo tipo di azioni si rivelano sempre più utili e ci fanno conoscere sia come territorio che come prestazioni termali".

News Correlate