venerdì, 22 Gennaio 2021

Venezia, Natale a singhiozzo, ora si aspetta Capodanno

E adesso si punta sulle prenotazioni last minute. Al momento in linea con l’anno scorso

Il Natale a Venezia è stato a singhiozzi con un  riempimento pari solo al 50% per la maggior parte delle strutture. “Per il periodo dal 24 al 27 dicembre – conferma Vittorio Bonacini, presidente dell'Associazione veneziana albergatori – si è registrato un ricavo medio leggermente migliore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Alcuni hotel hanno già dichiarato il tutto esaurito – spiega Bonacini – e altri, invece, hanno ampia disponibilità di camere libere dichiarando un'occupazione che si attesta attorno al 50%”.
Per quanto riguarda Capodanno c’è ancora incertezza. “È difficile dare una statistica definitiva – rileva – la maggior parte delle richieste giunge soprattutto per la vigilia e per la stessa notte di Capodanno. Tuttavia è ancora troppo presto per fare un primo bilancio dell'andamento dell'incoming – conclude – non abbiamo ancora un quadro chiaro, anche perché aspettiamo le prenotazioni last minute. Per adesso abbiamo registrato una percentuale di richieste in linea con lo scorso anno”.  

News Correlate