mercoledì, 21 Ottobre 2020

Incendio in albergo prigione di Mussolini, ospiti evacuati

Paura tra gli ospiti dell’albergo di Campo Imperatore, struttura ricettiva dell’omonima stazione sciistica abruzzese, famosa per essere stata la prigione di Benito Mussolini, per un principio di incendio. Le fiamme si sono propagate nelle cucine del ristorante, dove un bollitore avrebbe preso fuoco facendo scattare l’allarme antincendio. È stato necessario evacuare una cinquantina di ospiti trasferiti con la Funivia in strutture a Fonte Cerreto, in attesa che si possa riaprire la struttura a 2.200 metri di quota, alle pendici di Monte Aquila, nel massiccio del Gran Sasso d’Italia. In quota sono saliti vigili del fuoco e i carabinieri.     

“Quando sono arrivati i Vigili del Fuoco il principio di incendio era stato già domato – afferma Fulvio Giuliani, amministratore del Centro Turistico Gran Sasso – La cucina della struttura è al momento inutilizzabile, ma sarà messa a posto nei prossimi giorni, permettendo in poco tempo di riaprire l’albergo. La documentazione è a posto e sta arrivando un perito per una valutazione dei danni e per fare luce su come sia divampato l’incendio”.

News Correlate