TESTMSL

Pescara, tassa di soggiorno per aprire i musei la domenica?

Con l’arrivo dell’estate si avvicina la chiusura dei musei comunali durante i giorni festivi. A segnalarlo Fabrizio Rapposelli, consigliere comunale di Forza Italia.

“Mostre artistiche inaccessibili a Pescara di domenica o nei giorni festivi perché i Musei comunali sono chiusi. Il pretesto ufficiale è l’assenza di fondi per pagare gli straordinari al personale comunale operante nelle strutture, un’affermazione che però cozza con l’aumento delle tasse comunali degli ultimi 2 anni, con le variazioni di bilancio fatte in favore di cultura e turismo, e persino con l’introduzione della tassa di soggiorno – ha detto Rapposelli – A Pescara accade l’esatto contrario di quanto si verifica in tutte le altre città: mentre a Roma, Milano, Firenze, ma anche in città più piccole come Prato, Vicenza, Mantova o Ancona, i musei sono aperti di domenica, ovvero nel giorno di maggior affluenza, prevedendo, una chiusura infrasettimanale per il riposo degli addetti.

Eppure – ha aggiunto – basterebbe dare un’occhiata ai flussi di ingresso, alle firme sui registri o anche ai biglietti staccati durante la settimana per capire che l’attuale organizzazione non è funzionale, anzi è dannosa. Ci piacerebbe sapere quante persone hanno visitato la mostra del Colonna, di lunedì mattina, e quante persone, invece, avrebbero approfittato della domenica per fare un salto al Museo. A questo punto è assurdo far inaugurare di sabato delle mostre artistiche che poi il giorno successivo sono inaccessibili. Ovviamente, porterò la problematica all’attenzione della Commissione Cultura con una proposta operativa, ovvero destinare una quota della tassa di soggiorno alle iniziative tese a garantire l’apertura domenicale dei musei comunali”, ha concluso il consigliere.

News Correlate