Matera 2019: incrementato il budget, ma ritardi da recuperare

Il Consiglio di amministrazione della Fondazione Matera-Basilicata 2019 ha indicato, per il 2017, un budget di 7,1 milioni di euro, aumentato del 15% rispetto ai 6,3 milioni inizialmente previsto. “Adesso bisogna correre a doppia velocità – ha detto la presidente della Fondazione, Aurelia Sole – verso il 2019 (quando Matera sarà Capitale europea della Cultura), per recuperare alcuni ritardi come segnalato dalla Commissione europea, che ha però apprezzato il lavoro svolto fino a oggi: siamo fiduciosi nella collaborazione di tutti, abbiamo messo in campo tante attività importanti per il bene della città e della regione”. Il direttore generale della Fondazione, Paolo Verri, ha poi illustrato i contenuti del programma: “sei gli ambiti inseriti nel dossier, che vedranno Matera polo centrale in Basilicata di eventi culturali, turistici e tematici, passando dalla collaborazione con la Capitale europea della Cultura per la Bulgaria e con l’Università, a cui si aggiungono un progetto per gli sponsor, che saranno divisi in tre categorie, e il consolidamento del personale della Fondazione, che potrà passare da otto a 16 componenti”.

Per quanto riguarda i 7,1 milioni che compongono il budget per il 2017, 1,4 proverranno dal ministero per i Beni culturali, 4,4 dalla Regione Basilicata, un milione dal Comune di Matera e il resto da altri enti e privati. “Tutti gli eventi – ha precisato il sindaco della Città dei Sassi, Raffaello De Ruggieri – dovranno avere la caratteristica della stabilizzazione nel tempo e sul territorio, per dare un segno di sviluppo e di opportunità: il 2019 non è un traguardo, ma un punto di partenza”.

 

News Correlate