lunedì, 17 Gennaio 2022

Tre giorni di jazz norvegese nel Parco della Sila

La manifestazione nel programma del Peperoncino Jazz Festival

Anche il Parco della Sila diventa palcoscenico del circuito culturale legato al Peperoncino Jazz Festival, rassegna musicale itinerante diretta in programma fino al 25 agosto prossimo nelle più belle località del Cosentino. Dal 28 al 30 luglio è prevista una "tre giorni" di grande musica ispirata da sonorità nordiche e realizzata con l'Alto Patrocinio della Reale Ambasciata di Norvegia, terra con la quale il Parco ha realizzato un ideale gemellaggio musicale e culturale.

I concerti, che saranno ad ingresso libero e avranno inizio alle 18, vedranno sotto i riflettori tre assoluti protagonisti del panorama jazzistico norvegese e verranno ambientati in locations di suggestivo fascino naturalistico site all'interno dell'area del Parco: la Riserva Naturale "I giganti di Fallistro" (caratterizzata da una vegetazione di pini larici ultracentenari di maestose dimensioni e situata nel territorio di Spezzano della Sila), che ospiterà l'esibizione della cantante Mari Kvien Brunvoll in programma il 28 luglio; il Teatro Verde all'interno del Centro Visite "Antonio Garcea" (nella Sila Piccola, nel comune catanzarese di Taverna), dove si terrà il concerto del 29 luglio che avrà come protagonista il chitarrista Eivind Aarset; e la sede legale ed amministrativa dell'Ente Parco Nazionale della Sila a Lorica di San Giovanni in Fiore, sul lago Arvo, meta turistica fra le più frequentate della Calabria, dove il 30 luglio, dopo una conferenza stampa istituzionale, il sassofonista Hakon Kornstad incontrerà il trio Omparty capitanato da Leon Pantarei in occasione del concerto conclusivo della "tre giorni" di jazz in Sila. Al termine degli spettacoli, è prevista la degustazione di prodotti tipici silani.

News Correlate