mercoledì, 18 Maggio 2022

Regione approva regolamento alberghi diffusi

Plauso dell’Abbac. Ingenito: necessario attuare piano strategico turismo

L’Abbac/Aigo plaude alla pubblicazione sul burc del regolamento applicato alla legge 17/2001 che consente anche nel territorio regionale di realizzare alberghi diffusi, strutture ricettive più in linea con le realtà dei centri minori dell’Irpinia, Beneventano, Alto Casertano e Cilento e occasioni ulteriori per le località turistiche già affermate. 
“Già con l’approvazione del codice del turismo , bocciato dalla Conferenza Stato- Regioni, era stata prevista questa ulteriore formula ricettiva come pure su nostra proposta il b&b professionale e le locande – dice Agostino Ingenito, presidente Abbac Campania – Centralizzare la gestione di più vani in un centro storico di un piccolo comune può essere un’occasione importante per ampliare ulteriormente l’offerta ricettiva ma è necessario che tale opzione sia supportata da incentivi e un piano strategico di valorizzazione”. 
Per l’Associazione si tratta di un'occasione per  consentire il rilancio delle aree minori.  “Le risorse europee del Psr  e le misure rurali, le uniche che sinora sono state attivate a sportello, accompagnate da azioni condivise con comuni, comunità montane e Gal ove attivi, possono essere una buona leva per incentivare privati a recuperare i tanti centri storici abbandonati – continua Ingenito – Ma va fatto un piano condiviso che eviti cattedrali nel deserto, non vorrei che l’operazione riguardi solo qualcuno o ancora peggio si realizzi un nuovo caso Pietrelcina, un progetto fallito costato milioni di euro. Auspico che l’assessore Pasquale Sommesse che sembra aver già aperto ad una necessaria approvazione in tempi celeri del testo unico del turismo intenda condividere con noi un piano strategico del turismo che possa concretamente avviare una nuova stagione per la nostra Regione, da troppo tempo senza linee guida per l’economia turistica".

News Correlate