Il MANN a tourismA punta sulla Cina

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli a tourismA punta sulla Cina. Il MANN partecipa al Salone dell’Archeologia e del Turismo Culturale, organizzato al Palazzo dei Congressi di Firenze (22/24 febbraio) da ‘Archeologia Viva’ nel segno di ‘Mortali Immortali. I tesori del Sichuan nell’antica Cina’ (mostra in corso a Napoli fino all’11 marzo) e annunciando la personale dell’artista sky ladder Cai Guo-Qiang, già Leone d’oro alla Biennale di Venezia (dal 22 febbraio ‘Nel vulcano’). Domenica prossima, 24 febbraio, il direttore del Museo, Paolo Giulierini, Giuliano Volpe (Università di Foggia), Yi Li (Istituto di Ricerca per l’Archeologia di Chengdu) e Ran Hong Lin (Istituto di Ricerca per l’Archeologia del Sichuan) racconteranno ‘La collaborazione tra Italia e Cina per i beni culturali’, alla luce della firma, avvenuta a Napoli il 17 febbraio, della convenzione operativa tra MANN, Parco Archeologico dei Campi Flegrei e Sichuan Administration of Cultural Heritage-PRC per la valorizzazione di aree archeologiche in ambito urbano.

Saranno presentati a Firenze, sottotitolati in cinese, i cortometraggi del progetto ‘Antico Presente’ del regista Lucio Fiorentino, storie e sentimenti universali legati alle opere del MANN su desiderio, ispirazione, paura, scoperta e perdita, girati in lingue diverse (inglese, francese, tedesco, spagnolo, italiano)e destinati ad accompagnare le mostre dell’Archeologico nel mondo. Il progetto scientifico è di Ludovico Solima, le musiche originali sono di Antonio Fresa. Per lo spazio espositivo del MANN a tourismA, dove sarà offerto tè, scelte piante di mandarini cinesi e bonsai.

News Correlate