lunedì, 20 Settembre 2021

Reggia di Caserta, la competenza nelle mani di Gregorio Angelici

La competenza della Reggia di Caserta passa nelle mani di Gregorio Angelici, direttore regionale dei Beni culturali. Le decisione è stata assunta per dare immediata attuazione al decreto ministeriale che prevede la nascita del nuovo Polo Museale della città di Napoli e della Reggia di Caserta.  
Adesso sarà possibile procedere con maggiore celerità all’emanazione dei decreti attuativi per il trasferimento delle competenze alla nuova Soprintendenza, per favorire il rilancio culturale dell’area casertana.
La Soprintendenza speciale, dotata di autonomia amministrativa, potrà gestire il complesso monumentale della Reggia e del Parco di Caserta avendo la immediata disponibilità delle risorse derivanti dagli introiti per programmare la manutenzione del sito, il miglioramento dei servizi al pubblico e le iniziative di valorizzazione culturale. Gli investimenti già programmati per i restauri delle facciate e per la manutenzione straordinaria del parco, con finanziamenti assegnati e in via di assegnazione alla Direzione regionale per 22,5 milioni, vengono attentamente monitorati dall’Amministrazione. Il primo e il secondo lotto dei lavori saranno consegnati entro marzo, per un importo complessivo di 10,3 milioni.
”La decisione, che comprova ancora una volta l'attenzione che il ministro Bray riserva a Caserta, va nel senso dell'accelerazione circa la piena valorizzazione del nostro principale monumento, come abbiamo sempre chiesto. Una certezza che è confortata anche dai colloqui che oggi ho avuto a Roma”, ha commentato Pio Del Gaudio, sindaco di Caserta.

News Correlate