martedì, 13 Aprile 2021

Presepe napoletano in vetrina a Bruxelles

Valorizzare l’artigianato partenopeo nella sua forma più tradizionale

Napoli è anche il presepe e la sua magia. Ne sono convinti i promotori della mostra che sbarca a Bruxelles, nell’Istituto italiano di cultura, con un obiettivo preciso: valorizzare l’artigianato partenopeo nella sua forma più conosciuta e tradizionale e dare un’immagine di Napoli contraria a quella che sta circolando in questi mesi, un’immagine di una Napoli colta e operosa. La Natività, l’annuncio ai pastori, l’osteria sono le tre scene comprese in una unica scenografia ottagonale. In vetrina, per due mesi, ci saranno i pezzi realizzati da Ulderico Pinfildi, con scenografie e figure presepiali che rispettano i canoni del ‘700. Testine modellate in terracotta con occhi in vetro soffiato e dipinto, arti in legno policromo, abiti in seta, cotone e lino rifiniti a mano: queste le caratteristiche dei prodotti artigiani. E sulla necessità di promuovere anche in Italia le eccellenze napoletane, come i prodotti artigianali, e di affermare l’identità di un altra Napoli, insistono Gaetano Cola ed Enrico Inferrera, rispettivamente presidente e componente di giunta della Camera di Commercio partenopea: “Una cultura da far conoscere e valorizzare in tutti gli ambienti, dalle vetrine internazionali del business ai circuiti culturali. C’è una Napoli che non vuole soccombere sotto i colpi della criminalità organizzata, una città che si ribella e opera, spesso nel silenzio, per dare una possibilità di sviluppo alle nuove generazioni”.

News Correlate