sabato, 26 Novembre 2022

Cciaa Caserta ripropone voucher turistici contro ‘mordi e fuggi’

La Camera di Commercio di Caserta ha deciso di riproporre anche quest’anno l’iniziativa del voucher turistico da usare negli alberghi di Caserta e provincia. Si tratta di una sorta di buono di circa 20 euro a persona che permette di abbattere il costo della camera d’hotel, purché vi si rimanga almeno 2 notti.

Per l’iniziativa, che ha preso il via l’1 aprile e terminerà il 15 ottobre, sono stati spesi circa 35mila euro. Il voucher si rivolge ai Cral, Proloco, Dopolavoro, alle associazioni in genere, alle scuole di ogni ordine e grado a agli sportivi. Ogni gruppo deve essere formato da almeno 20 persone, di qualsiasi nazionalità, e dai benefici sono ‘altresì escluse le iniziative realizzate da partiti politici’.

“Il dato – spiega Tommaso De Simone, presidente Cciaa Caserta – testimonia il successo di questo strumento, nonostante il periodo sia di bassa stagione e la vera e propria campagna informativa non sia ancora partita, ma dovrebbe prendere il via a maggio. E dimostra soprattutto come il trend turistico lentamente si stia invertendo nel Casertano; una volta i turisti venivano una notte e se ne andavano, ora vogliono restare per godere delle nostre bellezze ma anche delle eccellenze enogastronomiche. E un piccolo contributo come quello offerto dal voucher può incentivare i pernottamenti più lunghi, anche sul litorale domizio”.

La Cciaa ha a disposizione per finanziare i voucher tra i 70 e gli 80mila euro, che verranno probabilmente spesi, anche perché con l’arrivo dell’alta stagione, aumenteranno i turisti. Lo scorso anno sono state riempite 1200 stanze nel Casertano con i voucher, con una spesa per la Cciaa di 60mila euro.  

News Correlate