lunedì, 12 Aprile 2021

Fiavet Campania: prenotazioni estive ferme al 30%

Per l’associazione la colpa è dell’amministrazione locale

Luglio e agosto neri per il turismo a Napoli. Secondo le stime della Fiavet Campania in città ci sono prenotazioni soltanto per il 30% delle stanze. “La camorra, i rifiuti il disordine, il problema è che Napoli è una città poco accogliente e probabilmente deve ancora fare dei passi avanti. Ha tutte le premesse per avere un grande flusso turistico, ma manca tutto il contorno in modo che il turista si possa spostare facilmente, visitare facilmente e avere un'accoglienza dignitosa e decente”, ha commentato Ettore Cucari, presidente della Federazione albergatori. Preoccupati gli albergatori che accusano l'amministrazione di non fare promozione turistica.
"Napoli potrebbe avere tante sfaccettature: città di mare, città d'arte, di cultura e di rappresentanza per i congressi. Potrebbe avere tante cose ma purtroppo tutto questo non viene fatto", ha accusato Mario Pagliara dell'Hotel San Francesco al Monte. Secondo i dati Fiavet sarà una estate molto magra in tutta la Regione. Male anche le isole del Golfo e la Costiera sorrentina ed amalfitana. 

News Correlate