Ravenna, domani s’inaugura Sala delle Erme e Antichità

Sabato 25 gennaio verrà inaugurata, presso il primo chiostro del Museo nazionale di Ravenna, la Sala Delle Erme e Antichità con esposte numerose sculture dell’età classica. Le 5 erme ripescate in mare vicino a Ravenna, dove rimasero per più di 2 secoli dopo il naufragio nel XVI secolo, tornano ad essere esposte in una nuova sala. Sono state restaurate ed hanno rappresentato Ravenna nella mostra Restituzioni 2013 a Napoli di Intesanpaolo ed ora sono valorizzate dal nuovo allestimento curato dalla soprintendente Antonella Ranaldi.
Le erme ci consegnano i ritratti di eroi e filosofi della Grecia antica, Milziade, Carneade, Epicuro, Dioniso. Oltre alle erme sono esposte sculture rimaste ignorate, perché dimenticate per lungo tempo nei depositi del museo, solo per citarne alcune, Anfione e Zeto, Zeus Serapide, il Sileno dormiente, il frammento di statua panneggiato qui identificato con la musa Polimnia, i capitelli con festoni e puttini, insieme ad opere già note e conosciute che arricchiscono la collezione lapidaria del primo chiostro.

News Correlate