lunedì, 14 Giugno 2021

Stefano Accorsi racconta in uno spot le Città d’arte dell’Emilia-Romagna 

Oltre cinquecento musei, più di duecento teatri, cento chilometri di portici, piazze, un patrimonio di bellezza vastissimo. Un tesoro unico, raccontato da Stefano Accorsi in 30 secondi capaci di conquistare e svelare l’altro lato della nostra regione, quello della cultura e dell’arte, per lui il vero piacere da scoprire e riscoprire.
È il nuovo spot dedicato alle Città d’arte e cultura dell’Emilia-Romagna, in cui l’attore emiliano gioca sulla grande reputazione enogastronomica della regione per poi accompagnare lo spettatore in un viaggio che unisce luoghi straordinari e suggestivi. Il messaggio è potente e sottile al tempo stesso: questa terra ti sorprenderà sempre.
Promosso da Apt Servizi,in collaborazione con le Destinazioni Turistiche Bologna-Modena, Visit Emilia e Visit Romagna, il video sarà al centro di una campagna di comunicazione che dal 9 maggio al 5 giugno prevede oltre 800 passaggi sulle più importanti reti televisive nazionali. Si tratta di un investimento complessivo di oltre 500mila euro, che rientra in una più vasta strategia di comunicazione su tv e web avviata nel 2020 con Stefano Accorsi in veste di testimonial delle  Città d’arte e del Cineturismo in Emilia-Romagna.
Lo spot è stato presentato in video conferenza stampa dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, dall’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, e dallo stesso Stefano Accorsi, in un video col suo saluto e le sue riflessioni.
In collegamento sono intervenuti anche i presidenti di Destinazione Romagna – Visit Romagna, Andrea Gnassi, Destinazione Emilia – Visit Emilia, Cristiano Casa e, per la Destinazione Bologna-Modena, Matteo Lepore.
“Un biglietto da visita perfetto per dare il benvenuto alla nuova stagione turistica dopo un anno così difficile segnato dalla pandemia- afferma Bonaccini- Il presidente Draghi ha ragione: il turismo è fondamentale per la ripartenza del Paese e l’Emilia-Romagna è pronta. Dalla montagna alla Costa, dai borghi all’enogastronomia, dalla cultura alle Città d’arte, così ben narrate da Stefano Accorsi, che ringrazio, invitiamo tutti a prenotare le prossime vacanze da noi, ovviamente nel pieno rispetto delle regole di sicurezza”.
“Dopo le campagne per la Costa con Paolo Cevoli e per l’Appenino con Alberto Tomba – aggiunge Corsini- non era semplice riuscire a raccontare in trenta secondi che l’Emilia-Romagna oltre al mare, al divertimento, alla buona tavola e al turismo attivo, offre un patrimonio artistico e culturale eccezionale”.
“Quando abbiamo ideato questo spot, scritto con Fabio Bonifacci e diretto da Paolo Freschi- spiega Accorsi- ci siamo chiesti come fare per trasmettere in pochi secondi il carattere e le unicità dell’Emilia-Romagna e abbiamo cominciato a fare l’elenco di quante cose incredibili ci sono nella nostra Regione, quindi abbiamo pensato che unire poesia, ironia e leggerezza, oltre alla bellezza delle immagini fosse la strada migliore”.

Nel video si susseguono istantanee di piazze, porticati, chiese, teatri, cupole affrescate e sale museali da Piacenza a Rimini. Ad unire le immagini la voce e il volto di Accorsi che presenta i numeri della cultura emiliano-romagnola: 202 teatri, 530 musei, oltre 100 km di porticati e migliaia di spettacoli nelle sere d’estate. Nel video trovano spazio anche le eccellenze enogastronomiche dei territori che diventano il pretesto per scoprire le eccellenze culturali.

News Correlate